Tips&Tricks

Dubai, ma quanto mi costi?

Ma quanto mi costi Dubai - Amiche di Fuso
Written by Elena Dubai

E’ passato un anno e un mese circa da quando sono arrivata a Dubai. Non mi sembra ancora vero…
Non ho mai avuto grandi problemi ad abituarmi ed ambientarmi in un posto, infatti nel giro di un mese, massimo tre, sono sempre riuscita a mettermi in piena marcia. Eppure Dubai mi ha messo a dura prova. E’ stato un cambio notevole e devo dire che la California, soprattutto San Francisco, mi ha viziato.

In questo post vi riporterò esempi e prezzi per darvi un’idea del costo della vita qui negli Emirati Arabi.
Dubai è stata recentemente classificata tra le città più care al mondo e la cosa non mi stupisce affatto.
A cominciare dagli affitti delle case con prezzi esorbitanti, complice il fatto che la maggior parte delle persone arriva qua con pacchetto expat e quindi ha casa pagata, fino alla spesa, la sanità e l’intrattenimento.
Ma cominciamo dagli affitti di casa. Di seguito vi riporto alcuni prezzi indicativi:

  • un appartamento-monolocale di 40 mq costa intorno ai 1.700 Euro al mese
  • appartamento di 85 mq intorno ai 2.200 Euro al mese
  • villa 4 stanze in zona fuori centro (esempio Arabian Ranches, quartiere dove vivo io) 7.000 Euro al mese
  • villa 3 stanze in zona fuori centro 5.000 Euro al mese

Spese medie di riscaldamento, aria condizionata e acqua per un appartamento con 2 persone di 85 mq: 170-200 Euro al mese di media, mentre per una villa con piccolo giardino, 4 stanze, 4-5 persone, 100 mq, si arriva anche a 2000 Euro al mese in estate per l’aria condizionata sempre accesa e d’inverno siamo sui 400 euro. Dipende molto da giardino, piscina, grandezza casa ma i prezzi sono ovviamente alti.
Internet in casa 8MB costa 76 Euro al mese.

Servizio di pulizia in casa costa 9 Euro all’ora. In proporzione avere la maid che vive in casa costa mensilmente di meno (intorno ai 500 Euro più un biglietto all’anno per andare al proprio paese, vitto, alloggio e tutte le spese per il visto e sponsorizzazione).

Nella maggior parte dei casi le case non hanno gli elettrodomestici inclusi. Quindi dovete comprare frigorifero, lavatrice, forni, lavastoviglie. Mentre è più facile che li troviate negli appartamenti dei condomini invece è molto raro nelle ville.
A seconda del contratto e soprattutto del padrone di casa che vi capita avete inclusa o meno la manutenzione. Di regola, sotto ai 500 aed (circa 130 Euro), le riparazioni sono di competenza dell’affittuario. Oltre questa cifra si deve contattare il padrone di casa e… Inshallah! Sperate sia simpatico e ragionevole.

Dal mio tono lievemente polemico forse avrete intuito che noi non siamo stati così fortunati. Il nostro padrone di casa si è rivelato terribile fin dal primo giorno purtroppo. Pero’ posso anche dirvi che non è sempre così e che le persone oneste esistono.
Le case richiedono parecchia manutenzione, vuoi per le non eccellenti capacità nella costruzione o per il clima molto caldo. Ci sono spesso problemi di tubature, l’aria condizionata che viene usata molto richiede frequenti interventi, più o meno cari. Sono tutte piccole spese da affrontare e che forse non ci si aspettava in una casa che magari si paga ben 5000 euro al mese.
Questi problemi riguardano principalmente le ville o le townhouse. Gli appartamenti hanno un tipo di manutenzione diversa e dipende sempre da quanto nuova o vecchia è la casa o l’appartamento e dal tipo di contratto.

Fare la spesa:
Ci sono diversi supermercati più o meno cari qui a Dubai. Quelli più cari  sono Spinneys e Waitrose (inglesi), poi ci sono quelli meno cari dove vanno molto i locali come Unioncoop (dove pero’ non c’è reparto per non-muslim dove comprare carne di maiale quindi prosciutti and Co.), Lulu e il grande Carrefour al Mall of Emirates dove ci sono molte offerte.
Carrefour e Geant sono anche ad ogni angolo e hanno sempre offerte, prodotti importati e prezzi più o meno buoni.
Ecco alcuni prezzi:

  • detersivo (3 L) 9.31 Euro
  • latte (1 L) 1.50 Euro
  • vino media qualità (1L) 23 Euro
  • scatola di pasta Barilla 4.50 Euro
  • pane in cassetta 1,20 Euro
  • 2 kg di zucchero 2.38 Euro
  • tonno in scatola in olio di oliva (italiano tipo Rio Mare) 3x 80gr 4.75 Euro
  • insalata 3-5 Euro
  • prosciutto crudo in scatola 8-9 Euro
  • ammorbidente 5.40 Euro

I ristoranti variano moltissimo ma direi che quelli buoni, che servono vino e alcolici, sono piuttosto cari. Non prendo in considerazione i vari fast food che in famiglia non frequentiamo. La pizza italiana, consegnata a casa e discretamente buona, costa 10-15 Euro. Una birra importata può costare dagli 8 ai 12 Euro per 33cl e un bicchiere di vino 10 Euro.

Il discorso delle scuole è un po’ simile a quello delle case. Non esistono scuole pubbliche e quindi non c’è scelta. Il costo della retta varia da scuola a scuola e a seconda dei gradi e della classificazione data alla scuola stessa da questo circuito locale che si chiama KHDA e che ogni anno verifica i livelli delle scuole.
Una scuola con livello accettabile ha una retta di circa 18.000 euro all’anno mentre una scuola ottima può arrivare anche a 25 mila Euro l’anno.

Le scuole forniscono tutto il materiale tranne le divise che vanno comprate a parte. Inoltre le scuole offrono doposcuola gratuiti di ogni tipo dagli sport ai laboratori.
Esiste anche un servizio bus molto usato, anch’esso da pagare a parte, e il prezzo dipende dalla zona e varia dai 200 ai 400 euro al mese. Le gite vengono sempre pagate a parte (a San Francisco nella scuola privata che economica non era non dovevamo pagare extra).
Altra cosa da considerare: il pranzo. Spesso le scuole hanno la mensa che va pagata comunque a parte oppure c’è la scelta del Lunch box (cioè il pranzo “al sacco” preparato dalle care mammine). Quindi sì, avete letto bene, non solo paghi un bel po’ di soldi al mese di scuola, ma il cibo è anche a parte!

Vestiti, shopping in generale costa un 10-20% in più rispetto all’Italia anche perché qui tutto è importato. Faccio pochissimo shopping qui, quindi non saprei darvi molti prezzi. Rispetto all’America non c’è paragone soprattutto perché qui non esistono le magnifiche catene di negozi come Target, Marshall e i vari outlet.
Esistono comunque brand economici anche qui come Decathlon e H&M come anche marche americane che ovviamente non offrono sconti o offerte come in America ma sono sempre più economiche di altri come Gymboree, Gap, Victoria Secrets. Ci sono moltissime marche italiane ma non conviene molto comprare.

Lo shopping online è praticamente inesistente anche per una certa difficoltà con le poste… se esistono le poste. Mai viste.
Inoltre la maggior parte delle case e a volte gli appartamenti (ma per questi è più facile perché hanno il portinaio) non possiedono un CAP o numero civico ufficiale di riferimento e quindi la posta, a meno che io non mi compri un P.O.BOX a 100 euro all’anno non mi spedisce niente. O meglio, posso anche spedire se voglio ma poi non arriva niente. Richiedere un P.O.Box non è cosa semplice e ovviamente c’è lista d’attesa.
Quindi niente Amazon signori e signore. Sì, esiste un mondo senza Amazon (nel quale io soffro mortalmente)!!!
Esiste un sito famoso Souq.com dal quale pero’ non ho mai comprato e non so darvi un feedback.

Cosa costa meno qui? Alcuni servizi perché la manodopera costa poco; cibi e stoffe locali e molti prodotti che arrivano dalla Cina. I classici “centri di bellezza” gestiti da cinesi o filippini dove una manicure e pedicure ti costa pochissimo (15 -20 euro).
La benedetta benzina costa molto poco con 1 litro a 0,49 centesimi; e i taxi: 9 Euro per una tratta di 8 km con traffico e giorno infrasettimanale.

Esiste un grandissimo mercato dell’usato. Ovviamente, grazie al via vai continuo degli expat, comprare mobili o auto usate conviene molto. Tenete conto pero’ che le macchine hanno sempre tanti chilometri perché qui si guida si guida si guida….. Soprattutto per chi come me va e viene da scuola, fa spesa, fa commissioni.
Io mediamente mi faccio 70 km al giorno!
Il sito più famoso e dove si cercano e trovano case ma anche auto, mobili, elettrodomestici usati è Dubizzle.com.
Tutto qui gira intorno a questo sito e personalmente sono riuscita a trovare alcuni mobili a prezzi interessanti. Spesso la gente ha bisogno di liberarsi velocemente di arredamento e macchine. I trasferimenti sono solitamente veloci e quindi vale molto il “fuori tutto” purché ve lo venite a prendere subito!

Spero di aver risposto a molte delle domande che riguardavano i prezzi e la vita di Dubai. Ovviamente viviamo in un paradiso fiscale e quindi alcuni possono trarne vantaggio.

E’ una tra le più care città al mondo soprattutto perché attira molti ricchi in giro per il mondo e ci sono molti soldi che girano. Gli stipendi sono ovviamente quasi a livello dello standard di vita e ci sono poche famiglie expat che fanno davvero fatica (quasi) pero’ sono anche molto poche quelle che fanno la vita da nababbi come spesso si sente dire in giro.
In generale Dubai è un posto che consiglierei soprattutto a tutti quelli che vorrebbero provare un’esperienza all’estero e a chi è appoggiato dalla società lavorativa. Questa città è composta da 85% di espatriati e quindi è molto facile trovare aiuto, fare amicizia e condividere stati d’animo e difficoltà con chiunque altro… perché, comunque sia, tutti ci sono passati e ci passeranno.

Scrivetemi se avete domande e farò in modo di rispondere nel miglior modo possibile!

Elena, Dubai

Fonti e approfondimenti:
www.dubizzle.com
www.expatistan.com
www.dubaitaly.com
www.dsc.gov.ae
www.dubaiblog.it

loading...

Author

Elena Dubai

Elena, piemontese di nascita, milanese di origine ed expat da più di 10 anni. Ho vissuto in Germania, Ecuador e poi in USA a New York, Las Vegas e San Francisco e dal dicembre 2014 sono a Dubai negli Emirati Arabi.
Sono mamma di Tommaso e Giulia e moglie di un ingegnere che mi ha trascinato in questa vita in giro per il mondo.
Dal 2012 lavoro come Grafica per Eventi e Feste nel mio shop WorldWideParty Design

33 Comments

  • Interessante. Sul costo delle case, in proporzione non conviene prendere un monolocale, ma spendendo qualcosa in più si ottiene un appartamento confortevole. Sul cibo, trovo gli stessi prezzi che trovavamo noi in Cina fino a 4 anni fa, sia alla Metro, sia al Carrefour. Non a caso, tornando dall’Italia, cercavamo di riempire la valigia di cibi non freschi (una volta, al controllo bagagli, ci chiedono come mai portavamo la pasta, “esiste dappertutto, ormai”!).
    Non avevo mai pensato ai costi di manutenzione degli impianti, in effetti lì il condizionamento è quasi costante.
    Domanda da ignorante: esiste una stagione fredda, che preveda il riscaldamento?

    • Ciao Stefano, sì anche noi ci riempiamo le valigie di cibi italiani che qui costano molto. Si fa quel che si può!!!
      No, non esiste una stagione fredda e non credo le case abbiamo riscaldamento. So di un’amica che usa la stufetta in questi mesi “freddi”… ma non ho ben capito se sia in realtà una leggenda 😀

      • Grazie della risposta, Elena. So che sono zone molto calde, ma a volte sono luoghi comuni, solo chi ci vive può dare informazioni precise.
        Hai ragione, anche noi cercavamo di “selezionare” cosa portare. Mi ricordo soprattutto che tentavamo di far stare cose anche per gli amici expats, ognuno di noi portava qualcosa per gli altri. Anche questo è spirito di solidarietà da Expats!
        A presto!

  • Ciao Elena
    I prezzi del cibo li ricordavo più bassi (2009) soprattutto frutta verdura e pesce bevande analcoliche secondo me erano molto più economici che a Roma.
    Certo che almeno la mensa a scuola con quei prezzi!!!! Mamma mia
    Un saluto

    • Ciao Eleonora! In 7 anni ne sono cambiate parecchie cose qui, puoi immaginarti… questo me lo raccontano i “vecchi” di Dubai che sono qui magari da 8 anni. I prezzi non sono neanche lontanamente paragonabili neanche a 3 anni fa a quanto pare.
      Bevande analcoliche dipende da cose intendi….Succhi di frutta dipende da quali, Bevande tipo coca cola noi non ne prendiamo e comunque io sono abituata ai prezzi bassi dell’America…e per non parlare dell’acqua gasata! Praticamente ORO! Un saluto anche a te!

    • Ciao Hermione! Beh viviamo in mezzo al deserto quindi puoi immaginarti quanto cara e preziosa sia l’acqua e poi l’aria condizionata alza le bollette di luce.

      Dubai poi NON HA PETROLIO. Abu Dhabi ce l’ha ma Dubai non ha questa ricchezza ed è anche per questo che sapientemente hanno puntato su altro. La benzina costa poco ovviamente e per fortuna.

  • Post molto bello e dettagliato! Ho vissuto a Dubai per 2 anni e ho visto crescere i prezzi in maniera vertiginosa soprattutto per quanto riguarda gli affitti. Pensa che noi per un 2BR pagavamo a fine 2012 78.000 aed/y, quando abbiamo lasciato Dubai nel 2014 il prezzo per un appartamento come il nostro si aggirava intorno ai 110.000 aed/y circa…in zona non centrale 🙂 un vero affare per i landlords un po’ meno per chi deve pagare queste cifre!
    Non hai menzionato nell’articolo le assicurazioni mediche che sono pagate generalmente dall’azienda che ti assume ma a volte ci sono spese extra non incluse nel piano assicurativo, veramente difficili da prevedere e calcolare…

    • I prezzi salgono così in fretta!! Ultimamente c’è stato un momento di stasi sui prezzi e anche si sono abbassati un po’. Continuano a costruire senza sosta e ovviamente la domanda è più vasta… diciamo che in generali sono scesi dai 5.000 ai 10.000 dirham gli affitti delle case, ma non è una situazione di sofferenza e comunque stiamo parlando di cifre allucinanti.
      E’ vero non ho menzionato l’assicurazione… forse perchè dopo tanti anni in America è un sistema al quale ero già abituata. Esistono diversi tipi e livelli di assicurazione sanitaria quindi è sempre un po’ difficile dare delle cifre.
      E’ vero che qui per la maggior parte delle volte bisogna anticipare i soldi e poi chiedere il rimborso..che è per me una gran rottura!
      Grazie Marylu!

  • Ciao, ho trovato il tuo articolo molto utile. A questo punto devo pensare che gli stipendi che vedo di 35000 AED o 40000 AED che dovrebbero equivalere a circa 9.000€ al mese in realtà non riescano a garantire un tenore di vita “alto” come saremo portati a pensare vedendo la cosa dall’Italia, corretto? Quale sarebbe uno stipendio ideale mensile? Calcola che io volevo farmi un paio d’anni a Dubai per mettermi qualcosa da parte e poi tornare in Italia. E’ fattibile secondo te?

    • Beh dipende se vieni con contratto expat e la tua società ti paga casa e scuola. Dipende se vieni solo o con famiglia, dipende che contratto fai e che spese dovresti sostenere tu…
      Ci sono tante variabili.
      C’è chi riesce a mettere via soldi perchè spesato e perchè non pagando le tasse risparmia e c’è chi non è spesato e ha uno stipendio con il quale riesce a coprire le spese ma non riesce a mettere via niente (per esempio noi ci stiamo al pelo ma non siamo in grado di mettere via da parte niente).
      Non saprei dirti.

  • Ciao Elena,
    grazie per tutte le informazioni che hai dato.
    Sto valutando di andare a Dubai per un paio di mesi e mi chiedevo sia facile trovare lavoro, magari anche in un bar…
    Mi sapresti consigliare?
    Grazie

    • Ciao Alberta, no purtroppo non ho consigli da darti. DOvresti venire qui e chiedere. Anche perchè senza lavoro non puoi stare e quindi prima cerchi il lavoro e poi vieni.
      Non so quanto possano pagare nei bar!
      Io verrei qui in vacanza e farei un po’ di ricerca.
      In bocca al lupo!

  • Buonasera Elena, al fine di valutare una offerta ricevuta, escludendo affitto, assicurazione e voli da/per Italia, quanto dovrebbe guadagnare in euro una persona sola, secondo te, per vivere una vita dignitosa con qualche sfizio (metti una cena carina o 2 a settimana) e magari risparmiare qualcosa? Quanto e che benefits base si dovrebbero chiedere? Grazie mille, raccolgo info per valutare

  • Cara Elena, grazie per il tuo articolo ricco di informazioni utilissime visto che insieme a mio marito stiamo valutando di spostarci da Amburgo a Dubai dove la nostra ditta si sta espandendo e cerca personale europeo. Volevo chiederti se e’ vero che WhatsApp , Skype, FaceTime, Viber sono bloccati dal governo. Se si, hai trovato un modo per sbloccarli tramite VPN? Qui in Germania abbiamo utilizzato (tramite abbonamento annuale) un VPN service per i primi anni, ma ora molti siti (tra cui Skype-Italia ahimè) si sono attrezzati e non funziona più. Per non dire che spesso rallenta il pc al punto tale da doverlo disattivare. Per fortuna che e’ arrivato Netflix! 🙂 p.s. la mia domanda può’ sembrare un po’ superficiale, ma dipende dal fatto che soffro di ”homesickness” ed i fatto di poter scambiare messaggi , foto, telefonate mi ha fatto sentire più partecipe della vita della mia famiglia e dei miei amici. Soprattutto la mia mammina che per me alla veneranda eta di 76 anni si e’ comprata lo smartphone ed ha imparato ad usare ”swap” alias WhatsApp come lo chiama lei! 😉 . A volte penso che ”ho creato un mostro” da tanto lo usa anche con le sue amiche….sono fortissime!!! Ed ora permettimi una piccola disgressione…se qui ad Amburgo dopo 7 anni nn mi sento ancora a casa penso che nn mi ci sentirò mai . Nn so se sono/siamo tagliata/i per questa vita da expat, ma con mio marito vogliamo darci un’altra possibilità. In fondo Amburgo e’ stata la nostra prima esperienza da ”novellini”, magari Dubai nn sara la ”terra promessa” , ma siamo alla ricerca del posto non perfetto in assoluto che tanto non esiste, ma perfetto per noi che qui in germania nn abbiamo trovato.

    • volevo scusarmi per aver inserito anche il cognome, nn avevo capito che sarebbe stato pubblicato insieme al nome ( la tecnologia nn e’ il mio forte). Nn e’ un problema che si legga , ma mi sembra troppo formale, il che esula dalla mia personalità, quindi l’ho rimosso…grazie per il tuo prezioso contributo a te e tutte le amiche di fuso, nn sapete quanta conforto mi diate, specie quando arriva quel fastidioso ”mal da expat”…….

  • ciao elena mi chiamo Govanna è ho studiato abbigliamento e moda, mi piacerebbe trovare lavoro a dubai.
    volevo sapere come sono messi con la moda?

    • Ciao Giovanna, con la moda sono messi molto bene. C’è di tutto. Dalle grandi firme a nuovi stilisti, laboratori, design.
      Non saprei dirti però come possa essere trovare lavoro qui in quel campo. Ti consiglierei di venire qui a fare delle ricerche di persona.
      In bocca al lupo!
      Elena

  • Ciao Elena,

    come stai? Molto interessante il tu post.
    Mi piacerebbe avere più informazioni e confrontarmi con te perché dobbiamo decidere se venire a vivere a Dubai con mio marito.

    Grazie mille!!

  • Ciao Elena,
    Verrò ad aprile a dubai per fare una vacanza con mio marito e mio figlio di un anno e mezzo.
    Non so se hai bimbi piccoli, ma dato che abiti lì sei l’unica persona che può darmi informazioni precise! Dovrò per forza comprare il latte per il cucciolo non appena arrivata, dato che nel bagaglio a mano non posso portare con me la fornitura per una settimana di viaggio.
    Che tipo di latte si trova li’ per bimbi????
    Grazie mille

    • CIao Stefania! Purtroppo ho bambini grandi e non saprei proprio cosa risponderti. So che molte mie amiche con bimbi piccoli non hanno alcun problema qui. Si trovano prodotti della Melli e altri che si trovano anche da noi. Buone vacanze!

  • Signora Elena,io vivo qui a Dubai dal 2015,mi sembra che con i prezzi abbia sparato un po’ troppo in alto,forse lei vive appartata.
    Non mi dica che con due stipendi a Dubai non riesce a mettere da parte qualche soldo.

    • Io vivo a Dubai dal 2014 e viviamo con un solo stipendio.
      I prezzi sono stati presi direttamente consultandomi con 2 diverse agenzie immobiliari e con un real estate. Per quanto riguarda le case al tempo del post i prezzi erano quelli e ovviamente, visto che lei vive qui, sa benissimo che i prezzi sono leggermente cambiati e scesi ma non dappertutto.
      Per quanto riguarda i prezzi della spesa sono prezzi che ho preso in nei diversi posti e ho fatto una media oltre aver consultato altri siti per fare dei paragoni (se vuole le fornisco la lista).
      Non so cosa intende col vivere “appartata” quindi non saprei cosa risponderle.
      E non so nemmeno che stile di vita conduce lei e non mi permetto di giudicarlo come lei non può sapere se la mia famiglia riesce o meno a mettere via dei soldi.
      Noi non riceviamo la copertura dalla società quindi abbiamo sicuramente un altro punto di vista e ho due figli che frequentano una scuola americana piuttosto cara.
      Detto ciò è molto difficile fare una media generale dei costi anche perchè ognuno di noi vive una vita diversa e ho cercato di essere molto obiettiva ed è per questo che ho consultato persone esterne e siti rilevanti alla mia ricerca in modo da non basare il mio post solo su esperienza personale.
      Buona giornata e grazie mille per aver commentato! Elena

  • Ciao Elena,

    ho letto il tuo articolo e l’ho trovato molto interessante anche perchè sei riuscita a dare un’idea indicativa dei prezzi realtivamente a molti aspetti.
    Sto valutando un’offerta di lavoro a Dubai e sono molto molto indecisa perchè questo comporterebbe un grosso cambiamento nella mia vita e sono un po’ ‘bloccata’ 🙂

    Potrei contattarti in privato, per favore?

      • ciao elena,
        io e mio figlio di 21 anni vorremmo fare una piccola vacanza a Dubai per cercare di superare un periodo molto brutto della nostra vita. Per questo vorrei regalargli una settimana comoda in una zona centrale e vicina al mare. C’e’ una zona che mi consigli ben collegata con tutto ? quali sono le attrazioni da vedere? se prendessi un monolocale, posso poi cucinare io ? immagino che i ristoranti siano cari… Mi fai sapere quello che ti viene in mente? Grazie <3

Dicci cosa ne pensi!

/* ]]> */