Kids Stories

Decalogo (semiserio) per la caccia alle uova Pasquale!

uova dipinte
Written by Monica India

Ammetto che mi diverto sempre molto ad organizzare feste e festicciole per i miei bambini, specialmente in concomitanza delle varie festività “nostrane o estere”, ed ultimamente sto coinvolgendo molto anche i vicini di casa!

Breve nota geografica: viviamo in un Compound con 7 torri da 20 piani l’ una: i vicini sono tanti!
Ed ecco che quest’anno, in prossimità della Pasqua, la classica caccia alle uova che organizzavo in passato per 5-10 bambini è diventata una caccia alle uova con 80 bambini !!!

Sì lo ammetto, la cosa mi è un po’ scappata di mano, ancor più se si pensa che quasi nessuno in quella moltitudine sapeva di cosa si trattasse esattamente! Siamo in India! 😀

Quando raccontai questa giornata alle altre Amiche di fuso ci siamo dette che poteva essere un’ idea carina raccontarla anche a voi …. per darvi qualche spunto giocoso anche per le vostre latitudini, in fondo Pasqua è ormai alle porte!

DECALOGO (SEMISERIO) PER ORGANIZZARE UNA CACCIA ALLE UOVA
(piu’ o meno di massa, aggiungerei)

1) Decidete il DOVE

Questo ovviamente influenzerà quanti bambini invitare e quante attività organizzare.
Io ho potuto usare il parco condominiale, quindi ho deciso di estendere l’invito proprio a tutti!
Ho così mandato un Whatsapp a tutte le 7 torri, indicando orario e giorno per l’Eggs Hunting Pasquale!

invito

2) Create il programma

Il numero dei bambini determinerà il vostro programma.
Le attività che potete fare sono moltissime: dalla gara nei sacchi, alla corsa con l’uovo sul cucchiaio, al decorare le uova, fino ad arrivare alla classica caccia alle uova.
Se siete in un bel parco e avete massimo 20 bambini si possono anche fare tutte!
Io avendone 80 (dagli 0 agli 11 anni) mi sono dovuta “limitare” a due attività:
Eggs Painting and Eggs Hunting.

3) Fate un elenco dei materiali

Vi serviranno uova di plastica colorate o uova vere, cestini, braccialettini di tessuto colorati, pennelli, stencils o piccoli adesivi, posters e pennarelli.
Avendo tanti bambini, ho pensato alla caccia alle uova come un’ attività a squadre identificate da diversi colori, di lì la necessità di comprare i braccialettini colorati di tessuto da dare ai bambini e con cui contrassegnare i cestini per la raccolta delle uova.

cestini

4) Assoldate piccoli e grandi aiutanti

Le attività preparatorie sono tante: dal dipingere le uova da nascondere, al preparare i poster con le indicazioni per le attività (se sono tanti serve) all’avere qualcuno il giorno stesso per coordinare le attività e i bimbi urlanti.
Io ho avuto la fortuna di avere 4 teenagers (oltre ai miei 3 figli) che mi hanno supportato moltissimo in tutto.
Molte mamme si sono ovviamente offerte di aiutare sia prima che durante la giornata della festa.

5) Premi per le attività e piccolo contributo spese

Ho comprato un po’ di premi per i team vincitori (librini, ovetti di cioccolato, aquiloni) e per tutti un ovetto di cioccolato come premio di partecipazione.
Visto il numero dei bimbi intervenuti ed il fatto che non erano tutti amici stretti dei miei figli, ho chiesto a tutti i partecipanti un piccolo contributo monetario per coprire queste spese (100 rupie – 1,5 Euro a bambino… tutto va commisurato a dove vivete ovviamente)

6) Preparate le uova da nascondere il giorno prima

Una volta che avrete un’idea del numero dei partecipanti, saprete anche quante uova preparare.
Per farla durare un po’ di tempo ho calcolato di nascondere 15 uova per team, quindi avevamo ben 120 uova da preparare e nascondere! Se non siete megalomani come me… il numero delle vostre uova sara’ sicuramente inferiore. Ma i conti vanno ovviamente fatti prima!
Per la gestione bimbi/teams, ho deciso di creare 8 teams con 8 colori diversi e 10 bambini in ogni squadra! Ogni team doveva cercare solo le uova del proprio colore.
Devo dire che i miei figli si sono divertiti moltissimo a dipingere le uova ( io un po’ meno a bollirle tutte, ma pazienza!) …ed anche la piccola di casa e’ stata incredibilmnete attenta e accurata!

olivia dipingeredipingereUova dipinte orizzontale

7. Cosa far portare agli invitati

Ho chiesto a tutti di portare 6 uova a bambino o famiglia, a seconda dello spirito creativo,  un set di pennelli…. ed una bottiglia d’ acqua perche’ vi assicuro avranno sete!
(E vi rincorerranno ovunque per dirvelo!  Questo sotto lo sguardo assente delle loro madri a cui lo avevo ricordato quelle 100 volte e nonostante cio’…. vi lascio immaginare!)

set

8. Il grande giorno – prima dell’ arrivo dei bambini

Siamo scesi a nascondere le uova nell’ora più calda, sicuri che non ci fossero bimbi nel parco. Abbiamo preparato i posters con la segnaletica per dove si sarebbe tenuta l’attivita’ di “Eggs Painting” e dove quella di ” Eggs Hunting” ed allestito un tavolino con cestini e materiali vari.

9. Il grande giorno – arrivano!!!

Pronti alle nostre postazioni abbiamo accolto i bimbi consegnando loro i braccialettini colorati, con l’accortezza di avere team “vari” come età: banalmente per non mettere tutti i bimbi grandi insieme, e lasciare i piccoli tutti da una parte in lacrime e senza uova! Se ne avete tanti, vi tortureranno per stare nel team con i loro amici, siate spietati e giusti! 😀

gruppo dipingerefamiglia che dipinge

10. Attività e premiazioni

Durante l’ attività di eggs painting abbiamo controllato che tutti i bimbi avessero il braccialetto della squadra, in modo da esser pronti a partire con la caccia alle uova quando sarebbe stato il momento!
I bambini hanno prodotto dei veri capolavori!
Finito il momento art&craft abbiamo raccolto tutte le uova e consegnate alla “giuria” per decretare i 5 vincitori (successivamente alla caccia delle uova).
Abbiamo poi radunato i bimbi per colore  e consegnato loro il cestino e viaaaaaa alla caccia delle uova! Se avessi avuto un megafono giuro che lo avrei usato!! 😀
Avrei tanto voluto fare una foto del momento in cui si sono scatenati tutti nel prato, ma purtroppo non c’è stato il modo, troppo il casin… sorry il fermento!
Abbiamo dato 30 minuti per raccogliere tutte od il numero maggiore di uova.
Il team vincitore è stato quello delle uova bianche!
Tutto lo sbatto a colorare le altre… e niente… vincono i bianchi!!
teamscestini uova

La consegna dei premi è stato un assalto: manine di bimbi ovunque ed il mio nome chiamato a pieni polmoni 100 volte!

assalto ai premi

Ecco, ci siamo divertiti!

Spero di non avervi fatto passare la voglia di organizzarne una, ma il contrario, perché  nonostante i nostri attuali 40 gradi, è stato davvero un bel pomeriggio passato all’aria aperta!

Buona caccia alle uova e Buona Pasqua a tutti!

Ah! Dimenticavo, all’occorrenza, per un uovo di cioccolato vero e soprattuto una Colomba, in India ancora introvabile, prendo un aereo e vengo volentieri ad organizzarvene una! 😀

Monica – India

loading...

Author

Monica India

In giro per il mondo da 10 anni, l’età esatta della nostra prima bimba! Mamma di 3 bimbi ora. Da workaholic a viaggiatrice seriale! Abbiamo vissuto a Londra, Delhi, San Francisco, Pittsburgh, Chennai e ora Pune! Dal primo al terzo mondo e ritorno! Genovese di nascita, ma ho vissuto tutta la mia vita lavorativa a Milano. Con l’India ho un rapporto particolare, ne ero terrorizzata, ora è casa e trovo familiari i suoi usi e costumi! Adoro avere amiche da tutto il mondo perché la diversità culturale riempe da sempre il mio bagaglio di vita!

Dicci cosa ne pensi!

/* ]]> */