Guests

Aprire un’attività a Ibiza di Roberto

Aprire un'attività a Ibiza
Written by Guest

Partire per la Spagna per diventare imprenditori e realizzarsi? Roberto ci racconta la sua esperienza a Ibiza e con la burocrazia spagnola: chissà che faccia venire voglia anche a uno dei nostri lettori di buttarsi in un’avventura simile! Per più informazioni sulle isole Baleari potete seguire il suo portale.

Le isole Baleari le ho amate nel momento in cui decisi di andare a lavorare in Spagna e in particolare a Ibiza. Dopo anni di lavori precari e mal retribuiti ho deciso nel 2014 di andare a Ibiza e provare a mettermi in discussione e iniziare una nuova esperienza lavorativa nel campo del turismo. Premetto di aver svolto gli studi nell’Alberghiero per cui non essendo completamente privo di nozioni sul turismo e avendo inoltre lavorato in bar e ristoranti in Italia come barista e cameriere.

L’esperienza certo non mi mancava ma in questo caso ho cercato veramente di provare a rischiare un pò di più e con i soldi risparmiati dopo anni di fatica e con l’aiuto dei miei genitori ho preso la decisione di investirli in un attività commerciale a Ibiza.

Volevo finalmente avere belle soddisfazioni da un lato e dall’altro guadagnare in maniera soddisfacente e pensare al futuro in maniera ottimista. Devo dire che inizialmente ero un pò spaventato perchè non avevo molte amicizie sull’isola che mi potessero aiutassero a fare la scelta giusta. Ho trovato però grande aiuto nelle autorità spagnole che cercano di agevolare chi vuole investire nelle Baleari e grazie a loro sono riuscito a muovermi abbastanza bene.
La mia idea era quella di aprire una gelateria italiana, quindi la prima cosa che ho fatto è stata la ricerca del locale commerciale adatto allo scopo e richiedere le autorizzazioni e le licenze necessarie.
Le Isole Baleari hanno la stessa fiscalità della Spagna e le stesse leggi ma si possono trovare delle agevolazioni fiscali particolari rilasciate dalle autorità per chi investe un minimo quantitativo di denaro.
Il passo successivo è stato quello di richiedere il NIE (numero di identificazione per stranieri) che è un Codice fiscale, necessario per aprire la società e richiedere tutte gli atti e le autorizzazioni necessarie.

Poi ho stabilito quale forma societaria fosse più appropriata alla mia attività (anche qui si può scegliere tra Società individuale o per azioni), mi sono inoltre iscritto al sistema di previdenza sociale (più o meno i costi si aggirano sui 280 euro al mese). In seguito, ho informato l’Agenzia delle Entrate spagnola in merito alla tipologia di attività e al locale commerciale che intendevo aprire, ho richiesto una licenza di attività e ho contattato il comune per le autorizzazioni sanitarie e di sicurezza necessarie.
Devo dire che è stato abbastanza semplice espletare tutte queste attività e non è stato costoso farlo, il che mi ha enormemente sorpreso e reso felice comparato a quanto invece accade in Italia. Inoltre le autorità spagnole sono molto celeri nel garantire che tutte le autorizzazioni vengano rilasciate nei tempi prescritti dalla legge spagnola per cui nell’arco di un mese ho avuto tutto quello che avevo richiesto e sono partito rapidamente con la mia attività.
La mia idea imprenditoriale consisteva in una gelateria artigianale italiana con ingredienti tipici che provenivano dall’Italia e strettamente biologici che non erano assolutamente facili da far pervenire a Ibiza. Inizialmente sono andato io personalmente a Barcellona e in Italia per trovare gli ingredienti strettamente biologici, ma la difficoltà nel reperire alcune materie prime mi hanno indotto a pensare di acquistare un terreno a Ibiza e iniziare la coltivazione biologica di frutta e spezie da utilizzare come ingredienti per la produzione dei miei gelati.
Devo dire che l’attività ha avuto un enorme successo e adesso sto pensando di aprire succursali non solo a Ibiza ma anche nelle altre tre isole delle Baleari cercando di riproporre la stessa formula e magari cercando di creare un franchising con stessi loghi e attrezzature del mio primo laboratorio artigianale. Non appena avrò iniziato e portato a termine questa mia idea vi aggiornerò sicuramente anche su questa esperienza.

Roberto, Ibiza.

loading...

Author

Guest

Se anche tu sei come noi una #adieffina per il mondo, alle prese con nuove abitudini, costumi, lingua e fusi sei la persona che fa per noi. Raccontaci la tua storia, chiacchiera con noi, allarga i nostri orizzonti. Questo spazio è tutto per te .

1 Comment

  • complimenti! sono convinta che il coraggio e l’inventiva paghino sempre, se uniti alla serietà e all’impegno che evidentemente tu hai profuso nella realizzazione del tuo progetto!

Dicci cosa ne pensi!

/* ]]> */