Books

Ragazze di Riad

Ragazze di Riad

Questo è il terzo anno che vivo a Riyadh.
Ho scoperto l’esistenza del libro “Girls of Riyadh” pochi mesi dopo il mio arrivo. L’ho letto. Ma la lettura in inglese non mi regala le stesse sensazioni ed emozioni di quella in italiano.
Solo poco tempo fa ho trovato la versione in italiano: “Ragazze di Riad”. Non ho saputo resistere!

“Ragazze di Riad” è un romanzo scritto da Rajaa Alsanea ed è definito come il “Sex and the City arabo”.
Si tratta di un romanzo coraggioso. Proibito in terra saudita, ma giunto comunque a Riyadh dal Libano, dove è stato edito originariamente.
Pubblicato inizialmente nel 2005 solo in arabo, “Ragazze di Riad” è stato immediatamente bandito in Arabia Saudita a causa dei suoi contenuti. Le copie di questo romanzo hanno però iniziato a circolare sul mercato nero. Così, a partire dal gennaio 2008, le copie in inglese di “Girls of Riyadh” sono diventate apertamente disponibili presso le maggiori librerie in Arabia Saudita.

Il romanzo narra le vite e gli amori di quattro giovani studentesse universitarie saudite: Michelle, Qamra, Sadim e Lamis. Sono quattro ragazze ricche, privilegiate, provenienti dall’alta borghesia. Alle spalle hanno storie molto diverse, ma tutte sono alla ricerca del vero amore.
Le loro storie vengono raccontate da un’anonima narratrice attraverso una newsletter spedita settimanalmente via mail ai lettori.

“Sapeva perfettamente che l’amore vero non aveva un posto dove potersi esprimere, in questo paese. Ogni relazione sentimentale in erba, indipendentemente da quanto fosse pura e innocente, era vista con sospetto e dunque repressa.”

Ciò che viene raccontato non è nulla di eclatante o di trasgressivo, se solo ci trovassimo in un paese diverso dall’Arabia Saudita.
Ciò che mi ha spinto a leggere questo romanzo è stata la voglia di addentrarmi un pochettino di più nella cultura locale.

“Qui da noi è così che vanno le cose nei negozi e nei centri commerciali: gli uomini guardano le donne per i loro motivi, mentre le donne si osservano le une con le altre solo perché sono impiccione! Senza motivo… Viene studiata ogni cosa…”

L’Arabia Saudita è un paese molto diverso dalla nostra Italia. Ci sono regole e comportamenti da rispettare. E ciò che vale per noi occidentali è spesso diverso da ciò che vale per le ragazze locali.

“Il pensiero di potersi finalmene mescolare con il sesso opposto era il grande sogno di tutti gli studenti, maschi e femmine… però non era concesso agli studenti di sesso diverso condividere una classe o una sala. Il contatto con il sesso opposto non andava mai oltre un incontro accidentale e transitorio nelle pause tra i corsi o negli orari dedicati alla preghiera. Oppure si trattava di occhiate fugaci e rubate nei corridoi dell’ospedale o sugli ascensori. ”

Pagina dopo pagina ci si addentra sempre di più nella cultura e nella tradizione di questo paese.

“I sauditi iniziarono a celebrare San Valentino nei tardi anni Novanta dopo averne sentito parlare su alcuni canali satellitari libanesi ed egiziani. Questo accadde prima dell’istituzione delle punizioni e delle multe introdotte per i fioristi che vendevano rose rosse alla loro clientela vip nei modi più intricati e contorti, quasi stessero contrabbandando merci pericolose.”

Non conosco direttamente delle ragazze saudite. Ho avuto una sola occasione di conoscerne una ed è stata un’esperienza positiva. Purtroppo non avere confidenza con questa persona non mi ha permesso di fare domande e di chiedere come realmente stanno le cose. Quindi, non posso dire di conoscere tutta la realtà vera.

“Possibile che gli uomini sentano minacciata la propria autorità quando cominciano a rendersi conto che la donna sta sviluppando delle capacità reali in un determinato campo? Temono forse qualsiasi mossa che possa portare a una certa indipendenza delle mogli?”

“Ragazze di Riad” è un romanzo leggero, ma acuto e divertente. Ha uno stile fresco, diretto e accattivante.
Lo consiglio a tutti coloro che si trovano a dover venire a vivere in questo paese. Soprattutto alle donne.

Drusilla, Arabia Saudita

 

loading...

Author

Drusilla Arabia Saudita

Expat per amore. Mamma di due terribili quanto adorabili maschi.
Nata nell’afosa e nebbiosa pianura padana, cresciuta con la voglia di andarmene a scoprire il mondo. Fidanzata da sempre con un imprevedibile uomo che mi ha portato prima in Libia, poi in Kuwait ed ora in Arabia Saudita. Appassionata della vita expat. Amo scoprire nuove culture, relazionarmi con nuovi mondi, leggere, pasticciare con i miei figli e vivere circondata dalla natura.

Dicci cosa ne pensi!

/* ]]> */