Family&Kids

Animali domestici e bambini

La nostra famiglia si è allargata: per fortuna questa volta è femmina!
Un paio di mesi fa, mio marito e mio figlio Tommaso sono usciti a correre e sono tornati a casa con una dolce, quanto affamata, sorpresa: una gattina.
Io non sono particolarmente amante degli animali, soprattutto dei gatti, ma sono cresciuta in campagna, da piccola ho avuto un gatto che si chiamava Grigetto (nome scelto da mia sorella!) e quindi mi è venuto spontaneo accoglierla in casa. Confesso che a conquistarmi è stato il suo musetto dolce con quello sguardo spaesato e affamato, poi era così magra e sciupata che mi si è stretto il cuore.I bambini, dopo due giorni di consultazioni e litigi, hanno scelto il nome Stella con il secondo nome Bella perché anche la gatta deve avere un first e un second name.
Riccardo da sempre adora qualsiasi specie vivente: gatti, cani, uccellini, elefanti, scimmie, lumache, formiche, vermi e tanto altro ancora. Mentre Tommaso ne è affascinato ma spesso ha paura ad avvicinarli.
Da tempo io e mio marito stavamo valutando l’ipotesi di accogliere in casa un animale domestico: entrambi pensiamo che sia molto importante per la crescita dei nostri bambini.
Inoltre, in Italia i nonni abitano in campagna, hanno oltre ai gatti anche le galline e i conigli. I bambini, durante lo scorso anno di passaggio in Italia, si sono abituati a convivere con gli animali da cortile: alla mattina andavano a raccogliere le uova nel pollaio, poi preparavano la pappa per i gatti e andavano a salutare i conigli che avevano tutti un nome. Insomma, accudire gli animali per loro era una vera passione, oltre che un passatempo.

cat and kids
La convivenza con un gatto o un cane rappresenta uno stimolo molto importante per la crescita dei bambini sia dal punto di vista affettivo che psicologico. Prima di tutto significa prendersi cura di un altro essere vivente, distogliere l’attenzione su sé stessi, significa insegnar loro il rispetto per ciò che li circonda e imparare ad esserne più responsabili.
In questi due mesi di convivenza la gattina è diventata la migliore amica dei miei figli. La prima cosa che fanno quando si svegliano la mattina è andare a salutarla e prepararle da mangiare; dopo la scuola corrono da lei per giocare e la sera la coccolano e si fanno mordicchiare i piedi. Certo, non mancano i momenti in cui devo intervenire per spiegar loro che la gatta non è un gioco ma un animale e quindi va rispettata come fosse un bambino più piccolo.
Ho visto i bambini veramente felici di questa nuova amica che vive con noi. Ho visto Tommaso più tranquillo e sciolto nei rapporti con un animale, l’ho visto più sicuro e felice di giocare con una gatta, non si fa più intimidire dalle unghie o dai denti; ieri sera ad esempio ha cenato tenendo Stella sulle sue gambe, cosa impensabile fino a sei mesi fa.
Riccardo è così contento ed entusiasta di avere un gatto in casa che invita tutti i suoi amici a conoscere Stella.

cats

Stella in azione!

Avere un animale per noi ha significato anche ridurre, anche se di poco, il distacco e la distanza dai nonni, perché è dai nonni che si gioca in giardino e ci si prende cura degli animali domestici.
Insomma, l’arrivo di Stella nella nostra realtà familiare qui a Riyadh ci ha permesso di sentirci ancora più a casa

Voi avete un animale domestico? Quale?

Drusilla, Arabia Saudita

Loading...

Author

Avatar

Drusilla Arabia Saudita

Expat per amore. Mamma di due terribili quanto adorabili maschi.
Nata nell’afosa e nebbiosa pianura padana, cresciuta con la voglia di andarmene a scoprire il mondo. Fidanzata da sempre con un imprevedibile uomo che mi ha portato prima in Libia, poi in Kuwait ed ora in Arabia Saudita. Appassionata della vita expat. Amo scoprire nuove culture, relazionarmi con nuovi mondi, leggere, pasticciare con i miei figli e vivere circondata dalla natura.

3 Comments

  • Io sono cresciuta con un gatto e posso solo parlare bene della mia esperienza con lui. Mi ha aiutato a crescere, mi ha fatto compagnia e penso che i miei genitori non potessero farmi un regalo più grande. Quindi sono contentissima che Stella sia arrivata nella vostra famiglia!

  • Io dei cani della nostra vita parlo spesso nel blog, adesso è rimasto solo Fuffi che è l’amore grande della mia vita, anche se la sua sorellina mi manca tantissimo.
    Proprio oggi Fidanzato ha scoperto di essere allergico anche al pelo dei cani e dei gatti, ma pace, visto che non possiamo darlo via (il Fidanzato, non il cane, sia ben inteso) faremo in modo di alleviare questo problema.

    Ti lascio questo link http://www.nonpuoesserevero.it/2015/01/fidanzatoposso-avere-un-cane.html il primissimo in cui parlai di loro.

  • Noi abbiamo preso da pochi giorni una piccola cucciolotta che abbiamo chiamato Molly.
    Ci siamo incontrate io e lei all’angolo di una polverosa strada congolese e non ho potuto proprio lasciare quel batuffoletto tutto solo in mezzo al traffico. Sapevo che sarei andata incontro all’ira funesta di mio marito che di animali non ne vuole assolutamente sapere…così al ritorno del papà a casa ho mandato avanti i bimbi col cagnolino in braccio (che madre terribile sono…) e sorpresa delle sorprese la reazione è stata inaspettatamente positiva. Ora Molly la sera si addormenta sul divano, più precisamente sulla pancia del mio lui…i bimbi sono felici…e Molly ha già il passaporto pronto per diventare, anche lei, una viaggiatrice, come tutti noi.
    Emanuela, Congo

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */