Viaggi

Calabria – terra di ulivi, pini e calore

Giulia in viaggio
Written by Giulia in viaggio

Atterro in Calabria e come sempre, da sempre, il suo profumo e il suo calore accogliente mi penetrano.

La Calabria mi ha vista crescere nelle estati della mia vita e mi ha regalato le origini, i valori, molti tratti del mio carattere. Mentre sto seduta in spiaggia, circondata da bellezza, rifletto su come questa terra sia autentica e cosi poco conosciuta, persino in Italia.

I motivi che mi spingono, anno dopo anno, a tornare in Calabria, sono semplici:

–          la Calabria colpisce tutti i sensi. L’argilla, la sabbia, il mare e l’aria arrivano al corpo, il vento e i suoni della campagna all’udito, i sapori dei taralli, della liquirizia, della Brasilena e dei frutti dell’orto deliziano il palato. Gli occhi si perdono su coste selvagge e colori rari, su montagne ricoperte di pini e alberi secolari… ma forse é l’olfatto il senso che viene colpito di piú. Il profumo della Calabria é vero, é forte, ti abbraccia e ti accoglie; quando lo respiri sai che sei lí e solo lí, non potresti confonderti.

–          la Calabria ha un suo carattere, non si é confusa e fusa con il resto, non ha segni di globalizzazione e offre se stessa, senza filtri. Trovare questa autenticitá, con i suoi pregi e difetti, é un enorme piacere. Inoltre, grazie all’influenza greca, quel che si scopre qui é un misto di culture, pensieri, un incrocio di identitá.

 

–          È una penisola nella penisola, tocca il mare quasi ovunque e in mezzo ha le montagne, che non ti aspetti così  alte, così  vicine al mare, così  verdi. Questo paesaggio rappresenta così bene gli opposti e la globalitá del luogo, la sua ricchezza e la sua complessità.  Scriveva Corrado Alvaro: “ Il calabrese riesce ad essere primitivo e raffinato, patriarcale ed avventuroso, taciturno e riflessivo, egoista e generoso, capace perfino di slanci verso l’inconoscibile e il cielo; in preda a feroci passioni ed insieme in grado di dissertare di questioni filosofiche o di argomentare con cavilli sottili ed affinati. A volte umile e sottomesso, altre fiero, altero, audace ed arrogante. Qualcuno ritiene che per capire i calabresi bisogna guardare al paesaggio, alla vegetazione, al clima, agli odori, ai sapori del territorio poiché la nostra vera essenza, quella più autentica, è intensa e passionale”.

Non mi resta che augurare a tutti voi di fare un giro in questa terra, un pó selvaggia e scomoda a volte, ma che incanta e colpisce con la sua essenza.

Giulia Villirilli – Coach

https://giuliavillirilli.com

Loading...

Author

Giulia in viaggio

Giulia in viaggio

Expat da 9 anni, cittadina del mondo e amante delle lingue da sempre. Da Torino sono partita per la Germania, dove ho vissuto per più di 8 anni, e da quest’anno sono in viaggio e con una diversa professione. Ho vissuto a Lipsia, Monaco di Baviera, Düsseldorf e il 2020 mi vedrà in Francia, Israele, Italia e… spero anche in India. Dopo molti anni in ambito commerciale, con un po’ di coraggio sono diventata libera professionista come Coach e ho messo in pausa le certezze e strutture del mondo aziendale. Non per fuggire ma per crescere, espandere, sperimentare. Credo la vita sia una opportunità, che ci sia sempre una possibilità per realizzare i nostri desideri e che le differenze arricchiscano le nostre giornate. Amo la gente, in tutte le forme, colori, culture, sorrisi che ha.

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */