Tips&Tricks

Le 5 piante di casa facili per l’expat col pollice giallo

Avatar
Written by Elena Dubai

Incredibile ma vero, io Elena Galli scrivo un post sulle piante. Elena “l’ammazzapiante” avrebbe dei consigli da spartire.
Quella che anche le piante artificiali riuscivano a trovare il modo di suicidarsi.
Elena “pollice giallo”. Insomma avete capito.

Eppure il lockdown e la forzata permanenza in casa crea dei mostri. Almeno per  me è pericoloso.
Mi chiudi in casa e comincio a studiare, fare corsi, sperimentare, maneggiare… e cosi è stato con le piante.
Ma c’è di più.

Questa estate niente vacanze in Italia e in montagna. Non poter godersi i colori dell’Italia non è stata cosa facile da accettare..ma se la montagna non va da ElenaElena si crea la montagna” . Eh, niente non ha senso ma avete capito dai.

Ho cominciato a comprare piante come una collezionista impazzita.
Primo approccio  indiscreto, infilata tra un cuscino e due pentole, è avvenuto all’Ikea. Ultima sezione di passaggio ma la più pericolosa. Dopo quella del cibo ovviamente (avete mai provato le tortine alle verdure??? Che buoneeee.)
Poi ho fatto la scoperta del secolo. Gruppi facebook di vendita di mobili e oggetti usati. Molte persone in trasferimento e trasloco, hanno cominciato a vendere piante di qualsiasi genere a prezzi spesso ragionevoli.
Mi si è aperto un mondo. Pericoloso, perchè acchiappo la qualunque. (sole comprese).

Una volta comprato, adottato, raccattato piante in giro per Dubai non mi restava che imparare a tenerle in vita.
La casa è piena di verde e mi rende felice. Mi ci sono appassionata anche se non sono ancora capace ma vi assicuro che la cura delle piante è terapeutica.

Soprattutto se siete expat è un modo per rendere subito accogliente e bella la vostra nuova dimora.. e sappiate che se ve ne andate ci sarà sempre qualcuno come me pronto ad adottare le vostre piante!

Quindi oggi con questo post vi regalerò dei consigli non richiesti e umili su quali piante scegliere, i trucchetti che ho trovato in giro, vi giro pure una ricettina e vi invito a comprare piante perchè vi renderà felice.

Nella top 5 delle piante che non ucciderete mai (o quasi) ci sono:

  1. l’ALOE VERA: oltre ad essere una pianta dalle mille proprietà e benefici… è davvero resistente e bella! Le bastano poca luce e poca acqua, non ama il freddo quindi la potete portare in casa durante l’inverno. Potete sistemare dei vasetti di aloe in ogni angolo della casa. Le sue foglie cicciotte contengono il famoso gel che potete usare per la pelle!
  2. Photos è la pianta che mi da più soddisfazione! Grazie a lei mi sento una professionista. Cresce velocemente, può venir messa su mensole e la sua cascata di foglie è elegante.
    Ho imparato a “moltiplicarla” (chissà se si dice cosi) ed è davvero semplice. Può resistere senza acqua fino a 10 giorni e sta anche in penombra. Le foglie creano delle sfumature belle con diversi colori di verde ma anche striature di bianco. La trovate a poco ovunque!
  3. La ZZ Plant o Zamia è la prima pianta che mi è stata regalata dall’amica partita per Singapore 4 anni fa. Nonostante io non abbia mai avuto idea di come prendermene cura, lei è cresciuta e ha resistito. Anzi, l’ho pure divisa e creato altri vasi (ancora devo capire se se la cavano bene). COMunque diventa una bellissima e grandissima pianta che necessita di poca acqua. DI un bel verde intenso… e se ha resistito con me per 4 anni state sereni che ce la fate.

  4. Questa pianta ho scoperto di averla in giardino nascosta dietro ad una Bouganville. Da quando ho scaricato la app Picture This e fotografando le piante in giro imparo cosa sono e come ci si prende cura. Morale ho scoperto che è un’ottima pianta per la casa perchè purifica l’aria ed è molto semplice prendersene cura.
    Quindi l’ho subito messa in un vaso e in camera mia!
  5. Allora, prima Peace Lily comprata mi è morta tra le braccia dopo due settimane. Ci rimango male. Ci riprovo e per ora ce la fa. E’ bella e i suoi fiori sono molto eleganti. Non deve stare sotto la luce diretta del sole soprattutto in estate se no si bruciano le foglie. E’ una pianta tropicale e quindi va nebulizzata.

 

Ce ne sono altre di facili ma queste secondo me sono nella top 5.
Ho anche scoperto che per mantenerle felici bisogna nebulizzarle. Un rito molto rilassante onestamente… (provate ad immaginarmi in pigiama che vado per casa con lo spruzzino.. un sogno proprio).
Essendo anche Elena-degli-oli-essenziali vi metto qui una ricetta per l’acqua da nebulizzare e che protegge e aiuta nella crescita la pianta. Alla fine gli oli essenziali derivano dalle piante e non possono che far bene!

Bottiglia Spray preferibilmente di vetro:
– 1 tappo di Thieves Cleaner (se lo avete)
– 15 gocce di Purification (che è un blend composto da Lemongrass, Citronella, Lavanda, Rosmarino, Tea tree, Myrtle)
– 10 di Olio essenziale al Geranio o  7 di Peppermint (menta piperita)
– 10 gocce di OE di Patchouli
aggiungete acqua e via!

Loading...

Author

Avatar

Elena Dubai

Elena, piemontese di nascita, milanese di origine ed expat da più di 10 anni. Ho vissuto in Germania, Ecuador e poi in USA a New York, Las Vegas e San Francisco e dal dicembre 2014 sono a Dubai negli Emirati Arabi.
Sono mamma di Tommaso e Giulia e moglie di un ingegnere che mi ha trascinato in questa vita in giro per il mondo.
Dal 2012 lavoro come Grafica per Eventi e Feste (www.worldwideparty.it) e dal 2017 come Graphic Designer e Social Media Specialist Freelance a Dubai.

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */