Guests

Saper fare una scelta – Giulia da Londra

Written by Guest

“We are delighted to offer you admission to Cranfield University, School of Management”.

Questa frase ha segnato il cambiamento della mia vita e l’inizio di un’incredibile avventura in quel paese un po’ grigio, un po’ verde, un po’ nordico chiamato Inghilterra.

Sono partita a Settembre 2015,  su un aereo diretto a Londra Stansted con un bagaglio a mano e una valigia così pesante che non riuscivo manco a trasportarla. Sono arrivata di notte al campus di Cranfield, in mezzo al nulla della campagna inglese. Mi veniva da piangere, ero sola, isolata, senza poter accedere al Wi-Fi, senza conoscere nessuno. Avevo lasciato tutto: la mia famiglia, i miei amici, il mio ex fidanzato, la mia routine. I miei gruppi, la mia casa e in generale la mia comfort zone.

Era stata una scelta non sofferta. Avevo deciso di fare un master, avevo scelto l’Inghilterra per la posizione alta delle università nei ranking internazionali. Era stata una scelta consapevole, ma non facile. A Genova avevo tutto. La maggior parte della mia famiglia è tutta lì, ho una bellissima casa in centro città. Vari gruppi di amici con cui uscire, ero capo scout di un branco di lupetti che ho amato fino all’ultimo momento.

A Genova ho il mare, i tramonti invernali, la cucina italiana e ligure che tanto amo. La focaccia a colazione, a pranzo, a cena e magari anche a merenda. Avevo il gruppo spirituale giovanile dei Gesuiti che ho seguito per anni, il volontariato e servizio che ho sempre fatto. I vicoli, la casa al mare, i weekend estivi in barca, le gite in Riviera. La lista potrebbe continuare.

Eppure ho fatto una scelta. Ho lasciato tutto e me ne sono andata in Inghilterra. Potevo decidere di iscrivermi in un’università meno prestigiosa ma più vicina a casa. Ridurre i miei obiettivi, restare al nido, non varcare la mia comfort zone. Invece no. Io non sono così. Sono una che accetta le sfide, che ci prova sempre prima di dire di no, che da il massimo in quello che fa perché il motto è che “se le cose si fanno si fanno bene”.

Così appena mi hanno confermato anche la mia borsa di studio sono partita. Non è stato facile lasciare in lacrime i miei lupetti, i miei nonni, genitori, fidanzato. A posteriori è stata la scelta migliore. Grazie a questa decisione ho conseguito un master presso una business school fortissima.

Ho trovato lavoro a Londra 6 mesi prima di finire gli studi. Incontrato tantissime persone che sono diventate amicizie, ho scoperto limiti e potenzialità che non pensavo di avere. Mi sono lanciate in cose nuove (come entrare nella squadra del college di Ultimate Frisbee). Visitato un sacco di posti sia in Inghilterra che in Irlanda. Ho imparato ad amare la luce e il sole che tanto davo scontati prima d’ora. Ho capito di essere molto fortunata, perché ho avuto la forza di fare questa scelta. E perché grazie a questa scelta mi sono rinforzata le ossa, e sono diventata una persona più aperta di mente, più flessibile e più matura.

Giulia, Londra

Loading...

Author

Guest

Se anche tu sei come noi una #adieffina per il mondo, alle prese con nuove abitudini, costumi, lingua e fusi sei la persona che fa per noi. Raccontaci la tua storia, chiacchiera con noi, allarga i nostri orizzonti. Questo spazio è tutto per te .

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */