Lifestyle Viaggi

10 cose da fare in Sardegna (almeno una volta nella vita)

Avatar
Written by Nadja Australia

Lo so che un post sulle cose da fare in Sardegna in questo periodo sembra assurdo, ma io ci voglio credere: rientrerò a casa d’estate. Questo pensiero felice tiene alta la mia positività e mi fa sperare che andrà tutto bene.

Chiamatemi Pollyanna, grazie.

E se per caso nessuno di noi si potrà muovere a breve, sognate con me, e tenetevi buono questo post per quando il mondo riprenderà a  muoversi.

Che sono sarda forse ve l’ho detto fino allo sfinimento. Essere sardi è una grande fortuna. Sono nata in un paesino piccolo e cresciuta in riva al mare, tra natura incontaminata e racconti magici, una lingua musicale e cibo divino. Insomma, sono fiera delle mie radici!

Purtroppo (o per fortuna) viaggio lontana da casa da ormai così tanto tempo che forse ho idealizzato la mia terra e i suoi abitanti, ma la Sardegna è sempre dentro il mio cuore e cerco di trasmettere ai miei figli questo amore.

Se mai avrete la fortuna di andare nella mia terra, vi voglio dare qualche consiglio per viverla al meglio, dandovi dieci consigli di cose da fare assolutamente.

Pronti?

1) Andare al mare. Si, ma non uno qualsiasi. Fatevi portare nelle spiagge che in pochi conoscono, quelle deserte dove ci arrivano solo le capre! Esistono ve lo assicuro. Anche in pieno agosto. Spiagge piccole, con la falesia più alta d’Europa alle vostre spalle che fa sparire il sole già dalle tre del pomeriggio. Acqua cristallina e spiaggia bianca. Non sabbia, ma pietroline lucenti e grotte nascoste dove fare un riposino dopo una delle più belle e entusiasmanti nuotate che possiate immaginare.

2) Vedere i fenicotteri. A Cagliari, in piena città, c’è lo stagno di Molentargius dove vivono ormai da tempo dei bellissimi fenicotteri che colorano di rosa il paesaggio. Non ve ne pentirete!

3) Vedere le Grotte del Bue Marino. Ok sono di parte. Le bellissime grotte sono a Cala Gonone ed erano “casa” delle foche monache che fino agli anni Ottanta erano di casa nel golfo. Se siete appassionati di speleologia non potrete fare a meno di stupirvi di fronte alle meraviglie che la natura ha creato li dentro! Credetemi sulla parola, ho fatto  la guida turistica li, so di cosa parlo!

4) Arrampicarvi a picco sul mare. E’ una delle cose più belle che io abbia mai fatto. Andate con qualcuno che vi faccia scoprire le vie più nascoste, salite e respirate la roccia. Una volta arrivati in alto voltatevi e riempitevi il cuore con il mare.

5) Dormite dentro un ovile. Ce ne sono tanti, sparsi nel Supramonte. Pronti per accogliervi e fare un campeggio alternativo sotto le stelle. Sentite il profumo del ginepro secolare con cui è costruito e fate il pieno di natura.

6) Bevete il Cannonau. Il nostro vino. Un vino pieno e corposo con tutti i sapori di Sardegna. Mangiate del formaggio, sgranocchiate del pane carasau e scoprirete il segreto della longevità del mio popolo.

7) Cercate le Domus de Janas. Le case delle fate. Ne abbiamo tante in Sardegna. Nascoste. Piccole. Grandi. Magiche. Erano delle tombe in realtà, decorate per accompagnare nel “dopo”. Da piccola ci giocavo vicino, mai dentro. Ci infilavo la testa per vedere se trovavo una fata che ci dormiva. Mai vista. Ma magari voi sarete più fortunati di me!

8) Scoprite l’artigianato. Si impara molto di un posto in base alla sua arte. Vi assicuro che la filigrana sarda vi conquisterà. Intrecci infiniti con un grande significato, pietre incastonate e lavorate  che creano gioielli di una bellezza sacra. Comprate un coltello sardo. Corno di muflone e curvatura della lama tipica del paese dove la acquisterete. Fatevi spiegare la sua storia e portate con voi un pezzo di Sardegna. Un tappeto. Intrecciato a mano con lana pura e calda. Disegni che raccontano storie e colori antichi.

9) Entrate dentro un nuraghe. Ammirate la perfezione. Roccia su roccia senza legante. Stanno su da cosi tanto tempo che hanno visto la storia passargli accanto. Chiudete gli occhi e stendetevi dentro. L’energia che sentirete vi darà il pieno per molto tempo!

10) Non dimenticate di bere del mirto! Sentirete tutto il sapore del Mediterraneo scorrervi nella gola! E il suo profumo? Non lo dimenticherete facilmente! Se ne trovate uno fatto in casa, beh, allora vuol dire non solo che sarete felici per molto tempo, ma che se ve lo hanno offerto avete trovato degli amici sardi. E questo, signori miei, vale molto di più!

Speriamo di vederci tutti li, presto.

Nadja, Australia

Loading...

Author

Avatar

Nadja Australia

Espatriata per lavoro ormai più di 15 anni fa, con mio marito abbiamo vissuto in Serbia, Romania, Bulgaria, Arabia Saudita,Peru, Argentina e adesso Australia! Con noi due bimbi globetrotter che ci accompagnano nella nostra pazza vita girovaga!Il nostro mantra? Home is not a place, it's a feeling! Con la Sardegna nel cuore, viviamo dove ci porta il lavoro e ci godiamo ogni piccola cosa che i paesi ospitanti ci offrono con l'entusiasmo della prima volta!

3 Comments

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */