Tips&Tricks We♥Expats

Lima, ma quanto mi costi?

costo_vita_peru_amiche_di_fuso
Written by Nadja Perù

Seguendo il filo del post della bella Elena su Dubai, oggi vi parlo del costo della vita a Lima.

Recentemente, chiaccheravo con vari expat di diverse nazionalità ed è venuta fuori una cosa molto curiosa: il costo della vita qui è molto alto. Chi lo avrebbe mai detto? Mai avrei immaginato, arrivando poi da un paese arabo dove tutto era abbastanza caro, che in Perù avrei addirittura speso di più nella vita quotidiana.

Va bene che vivo a Miraflores, quartiere abitato per lo più da espatriati o limeñi ricchi, va bene che mi ostino a comprare prodotti importati come pasta italiana o formaggio nostrano, ma così facevo anche a Riyadh e non spendevo le stesse cifre.

Volete esempi pratici? Ecco a voi:

Un pacco di pasta da 500 grammi (Barilla, Agnesi o simili) vi costa quasi 3,5 euro. In Arabia lo stesso lo prendevo per 1,5 euro. Volendo esiste anche la pasta di sottomarca, decente e a prezzo normale, ci si adatta sia chiaro, ma insomma, sappiamo che non è proprio lo stesso no? Non voglio fare la solita italiana che vuole mangiare solo cose italiane dall’altra parte del mondo, ma un buon piatto di pasta ogni tanto fa piacere, no? E infatti finisce che me la faccio da sola a volte, comprando la farina o la semola e impastando come ai vecchi tempi!

E la mozzarella? Quella importata costa la bellezza di circa 8/10 euro il pezzo. Buona eh! Si trova anche prodotta localmente a circa 2 euro l’una, ottima alternativa ad esempio per una buona pizza fatta in casa (anche perché i prezzi per una margherita sono sui circa 10 euro l’una).

Va  bene che la pasta o la mozzarella sono care perché italiane, allora vi do altri prezzi di beni alimentari locali:

  • pane circa 2 euro al Kg
  • un litro di latte poco più di un euro
  • un pacchetto di burro (200 gr) circa 3 euro
  • un litro di acqua 90 cent
  • un espresso 1,90 euro
  • un chilo di carne locale (manzo) – circa 20/25 euro

Frutta e verdura hanno prezzi completamente diversi da supermercato a mercato locale. Nel secondo i costi sono più bassi, anche perché è necessaria la contrattazione anche per due pomodori, e varia anche da mercato a mercato in base alla zona.

Parliamo degli affitti. In zona Miraflores/San Isidro un appartamento da 3 stanze da letto in affitto costa circa 1.900 euro al mese. Per un monolocale non meno di 1.200 euro. Per me follia, anche perché a meno che non lo troviate nuovo, vi assicuro che non sono tenuti benissimo. Per uno studente che magari vuole una stanza si parla di non meno di 250 euro/ mese. I prezzi sono da intendere spese escluse, ovviamente! Se vuoi avere internet a casa metti in conto circa 50 euro al mese per avere una velocità di 8mb!!

Affittare una macchina costa circa 35/40 euro al giorno (parlo della classe bassa), andare in giro con mezzi pubblici, a meno che non siate avventurosi, non ve lo consiglio tanto! I taxi sono abbastanza abbordabili, tariffa minima circa 1,5 euro. Il costo della benzina è di circa 12 soles al gallone (circa un dollaro al litro).

Mangiare fuori in genere non costa tanto, bisogna solo stare attenti a dove si va visto che il livello pulizia/igiene non è altissimo!

Scuole (private). Prezzi matti! Si parla di quote di iscrizione dai 5mila ai 17 mila euro (tariffa unica e da dare solo all’atto dell’iscrizione) e mensilità dai 500 ai 1200 euro. Uniformi scolastiche, libri, cancelleria e mensa escluse! Il nido (sempre nelle zone expat) ha quota iscrizione 400/500 euro più mensilità sui circa 350/500 euro (orario dalle 8 del mattino alle 12).

Pannolini Pampers, circa 20 euro per 48 pezzi.

Abbigliamento. Ci sono quasi tutte le più grandi catene internazionali, i prezzi sono circa un 5-10% più alti. Ad esempio un paio di jeans (Levi’s classici) costano 140 euro!! Si può comprare locale, il cotone peruano è uno dei migliori al mondo (il famoso cotone PIMA), nei mercati si trovano prodotti di ottima fattura e vari designer locali hanno i propri negozi dove si possono trovare pezzi favolosi a prezzi contenuti!

Sicuramente vivendo in altri quartieri la percezione del costo della vita è diverso, ma la sicurezza non è la stessa e avendo due bimbi piccoli preferisco spendere un po’ di più ma poter uscire tranquillamente da sola durante il giorno o  in assenza di mio marito.

Insomma, diciamo che alla fine dei conti per venire qui a Lima a lavorare vi consiglio di contrattare il più cose possibile con la ditta che vi assume o di arrivare qui con un po’ di soldi in tasca! Il costo della vita è equiparabile ad una capitale europea!

Che ne dite? Ve lo immaginavate così il Perù?

Nadja, Peru

loading...

Author

Nadja Perù

Espatriata per lavoro ormai 10 anni fa, con mio marito abbiamo vissuto in Serbia, Romania, Bulgaria, Arabia Saudita e adesso siamo approdati in Perù! Nel frattempo si è unita al gruppo una piccola giramondo 5enne che ci accompagna nella nostra pazza vita girovaga!Il nostro mantra? Home is not a place, it's a feeling! Con la Sardegna nel cuore, vivamo dove ci porta il lavoro e ci godiamo ogni piccola cosa che i paesi ospitanti ci offrono con l'entusiasmo della prima volta!

17 Comments

  • No….non me lo immaginavo proprio!Ma forse Lima è un po’ fuori dai giri di export internazionale rispetto ad altri paesi (mia opinione eh) ed è per quello che tutto cosa così caro..però concordo con te nel vivere in una zona un po’ più cara ma tranquilla……! Buona vita!

    • Grazie Giulia! Si immagino che sia anche per quello, più i costi dei trasporti oltre oceano! Vabbè me ne farò una ragione 🙂

    • No pure io Altro che stupidamente! Credo siano quelle convinzioni che teniamo finché non ci sbattiamo il muso (o il portafoglio)!!

  • Buongiorno, come e’ noto l’indice dei prezzi racconta solo una parte della storia, l’altra parte e’ rappresentata dal confronto con i salari. La retribuzione dei cittadini peruviani, in media, che tipo di tenore di vita consente?
    E gli stranieri mandati a lavorare in Peru’, come se la cavano? lei suggerisce di contrattare il piu’ possibile col datore di lavoro, ma in concreto quali spazi di trattativa ci sono?
    Per fare un esempio estremo, conosco lavoratori trasfertisti qui in Italia i quali, quando hanno richiesto un rimborso, o almeno un contributo per le spese di alloggio, si sono sentiti rispondere: -Problema tuo, se non vuoi spendere dormi in macchina.
    Capisco che in questo caso siamo agli eccessi
    ma spero di aver reso l’idea.
    Grazie se potra’ soddisfare le mie curiosita’.

    • Grazie Francesco! Dunque salario medio qui (non parliamo di manager eh) è di circa 500dollari. Ovvio che chi vive nei quartieri da me citati prende di più, si può permettere un certo tenore di vita. In genere le imprese italiane (quelle serie), quando mandano expat in giro per il mondo si preoccupano di fornire alloggio adeguato (in genere in base alla mansione e basato sul fatto che abbia famiglia o meno). Ho sempre ricevuto questo tipo di trattamento e la contrattazione avveniva prima della partenza, dopo studio di costo della vota dell’azienda in primis e in parallelo da me! Un’azienda che manda lavoratori allo sbaraglio non è seria. Spero di aver risposto alla sua domanda!

    • SCUSAMI, ma ciò che dici no è vero, un ingegnere, come nel mio caso, guadagna un minimo di 2000 euro, cosa che in Italia pare un sogno giacché ai laureati li pagano da 500 a 1000 euro al mese, e solo con partita iva, per cui senza benefit. Per cui vivere la ti permette di avere una vita magari non piena di lussi ma ai tutto a disposizione. Per carità sicuramente è più caotica. Ma se consideri che uno dovrebbe vagliare quanto riesce a risparmiare facendo lo stesso livello di vita, secondo me e nell’opinione di quella che ha vissuto nei 2 paesi conviene là.

      • Infatti ho parlato di stipendio medio senza considerare la categoria! Se parliamo di Ingegneri certo che è piu alto ma un operaio non guadagna tanto!anche io ho vissuto nei due paesi e non trovo Lima cosi conveniente ! Comunque sono opinioni, e con questo non sto dicendo che preferisco l’Italia attenzione, volevo solo avvisare che venendo qui non si risparmia quanto si crede!

  • Scusa ma te dove compri le cose, con i prezzi non mi trovo. Io sono una peruviana trasferita in Italia, laureata in Italia, tornata in patria per lavoro è ritornata in Italia per amore. Ti posso assicurare che i prezzi no. Sono quelli che dici io a Roma per un’ appartamento da 2 stanze anche piccole pago 850euro è in una zona che sicuramente non è parioli

    • Be mica me li sono inventati! Al Wong di Miraflores ad esempio, per gli affitti in un qualsiasi sito di Alquilo nel web e sono anche pubblici (sempre zone Miraflores e San Isidro come specificato eh) senza contare la mia esperienza diretta! Io ci vivo qui quindi se permette i prezzi li vivo tutti i giorni!

  • Ciao!! anche io vivo in Perú e ho vissuto a Lima, precisamente a Pueblo Libre, quartiere super limeño, residenziale e tranquillo.
    Mi riservo di dire che si, i prezzi che hai scritto sono corretti ma..perché fare la spesa da Wong quando frutta e verdura di qualità si possono trovare al mercato o comunque in molti altri posti?
    É ovvio che se vivi a Miraflores i prezzi sono il doppio se non il triplo del resto di Lima. Però c´è anche da dire che Miraflores e San Isidro NON sono Lima e non la rappresentano minimamente. Rappresentano la parte super ricca di limeñi e di stranieri che vogliono vivere li e i prezzi, purtroppo, si adattano a questa realtà.
    Giusto l’altro giorno ero entrata in un negozio a miraflores per chiedere il prezzo di uno zaino che, uguale, avevo visto a Jesús María (parliamo di un quartiere dove ci sono tutte le ambasciate!). A miraflores costava 45soles, a JM 15! Ed era lo stesso!
    Quindi si, per chi non conosce Lima e si vuole fare un’idea, credo che la tua visione sia parziale. Lima non è la città più economica del mondo, ma si può vivere benissimo senza spendere troppo, soprattutto mangiare, Bene, fuori o al mercato con 2 o 3 euro.
    Certo dipende da dove si vive e che stile di vita si vuole avere, ma se si esce da quei due quartieri Lima è più che vivibile.
    Ciao!!

  • Assolutamente! Infatti compro tutto a Surquillo io 😉 purtroppo i quartieri consigliati agli expat sono quelli che cito. A Lima si vive molto bene ma si può spendere davvero tanto se non si sa dove andare, questo volevo far risaltare!

  • Quella zona di Lima è molto cara, ma non representa la media di Lima, tantomeno quella peruviana. Come dire vengo in Italia a Costa Smeralda, con prezzi di 1000 euro a settimana, per un sardo con uno redito medio inferiore ai 24000 euro/anno sarebbe impossibile( ammesso che abbia un lavoro). Ma questa non rappresenta la realtà italiana. Poi a Lima ci si possono trovare altre sistemazioni a prezzi migliori sempre in zone sicure.

    • Si infatti ho specificato la zona per quel motivo! Comunque i prezzi dei prodotti sono quelli anche in altri quartieri (volendo comprare pasta italiana intendo)!

      • Io ho trovato dei prodotti italiani ad esempio la Barilla che costano il doppio che in Italia, tipo 1,20 euro /500 g al cambio. Ma in un’altra città. Quindi magari in altri quartieri di Lima si possono trovare prodotti a prezzi più abbordabili. Magari, potessi mettere delle foto qui di quei prodotti.

Dicci cosa ne pensi!

/* ]]> */