Guests

Chiara: Vienna è la città dove si vive meglio

Vienna Miglior Citta Europea
Written by Guest

Chiara si è trasferita da un anno a Vienna per lavoro e ne è assolutamente entusiasta. Con un bell’impiego, ottenuto anche grazie ad un buon tedesco imparato nel corso dei suoi studi in Italia, è riuscita in poco tempo a ricrearsi una vita lì. Vive in un piccolo, ma grazioso appartamento con un’altra ragazza lavoratrice come lei ed ha già diversi amici sia italiani che austriaci.
Leggiamo come ci parla della sua nuova città!

Ho scelto Vienna per vari motivi e dopo aver attentamente considerato varie città. Il fatto di conoscere sia il tedesco che l’inglese grazie al mio corso di studi mi ha permesso di poter valutare più opzioni.

In base alla prestigiosa classifica della società di consulenze Mercer, che ogni anno decreta quali siano le città in grado di offrire le migliori condizioni di vita ai propri abitanti, il primo posto spetta per l’ottava volta consecutiva a Vienna. La capitale dell’Austria pare essere il luogo ideale per chi desidera una città perfetta, confortevole, vivace e accogliente. La classifica di Mercer viene elaborata in relazione a quei parametri che ovunque vengono considerati di primaria importanza: i servizi pubblici, il benessere, il lavoro, la sicurezza, il livello di criminalità, l’istruzione, l’assistenza, le relazioni sociali, la politica, la cultura e l’intrattenimento. Elementi che, a quanto pare, vengono rispettati più in Austria e Svizzera (Zurigo infatti è al secondo posto) che in Italia o negli Stati Uniti.

Ma perché Vienna è considerata la migliore in assoluto?

Nella capitale austriaca, la qualità della vita ha raggiunto livelli incomparabili con il raggiungimento di un equilibrio che permette agli abitanti di lavorare e vivere senza stressarsi e con ottime gratificazioni. I servizi pubblici come la sanità, l’istruzione, i trasporti e le infrastrutture, l’approvvigionamento di energia elettrica e acqua, funzionano alla perfezione e garantiscono ai cittadini la massima qualità.
Inoltre, il tempo libero viene valorizzato con un’offerta ricca e attraente, dai ristoranti ai caffè alla moda, dai teatri agli impianti sportivi, dai locali notturni alle aree verdi, di cui la città è ricchissima.

2. Vienna Verde

Quando esco dal lavoro ho così modo di godermi il mio tempo libero impiegandolo in tanti modi sempre diversi.

Un’altra particolarità che rende Vienna estremamente piacevole è una grande presenza di opere d’arte, non solo musei e gallerie ma anche monumenti, palazzi e istituzioni storiche: dai capolavori di Klimt e della Secessione, alle opere architettoniche di Hundertwasser, alle testimonianze lasciate da Mozart.

Io mi sto preparando un programma dettagliato perché fra meno di un mese verrà finalmente a trovarmi la mia famiglia per la prima volta e voglio fare in modo che anche loro si possano innamorare della mia città di adozione! Nei weekend sto visitando tutti i posti di maggior interesse per far sì che quando ci tornerò con mamma e papà sappia già come muovermi.

Tra le cose da vedere a Vienna c’è sicuramente l’Hofburg Palace, una delle costruzioni più singolari e grandiose della città, legata alla lunga storia dell’impero asburgico, e il quartiere Landstrasse, con le magnifiche opere dell’architetto Hundertwasser, create senza seguire alcuna legge della simmetria ma lasciando spazio al colore e alla libera creatività. Le sue opere così vivaci e colorate sono una delle parti che più mi sono piaciute della città! Ma anche chi ha gusti più classici non rimarrà deluso. Il Duomo di Santo Stefano, imponente e grandioso, è il maggiore monumento gotico di tutta l’Austria, da considerarsi un vero e proprio simbolo della città, e l’antico parco del Prater è un appuntamento immancabile per chiunque visiti la bellissima capitale austriaca, con la sua ruota che offre una vista panoramica su tutta la città. Lì non sono ancora salita perché voglio avere accanto i miei genitori quando lo farò!

Il fascino creativo di Vienna e la sua bellezza imperiale, l’atmosfera tranquilla e serena, il senso di armonia e di sicurezza rendono questa città tra le più ambite non tanto per un weekend, quanto per trasferirsi: un luogo perfetto per chi fosse alla ricerca, come lo ero io, di una destinazione alternativa alla propria. Tuttavia, per quanto sia frequentata un po’ tutto l’anno e soprattutto a Natale, periodo dei celebri mercatini austriaci, stranamente Vienna non è una delle mete più valutate dai turisti, come lo sono, ad esempio, Londra e Madrid, nonostante il livello della qualità della vita sia inferiore in queste ultime località. Davvero non me ne spiego il perché!

Vienna, secondo quanto affermano i suoi stessi abitanti, trovandomi d’accordo, è una città accogliente, vivibile e risulta essere molto diversa dalle grandi metropoli occidentali. E’ una città sicura e piacevole, dall’atmosfera lievemente Belle Epoque, che si può percorrere in bicicletta. Forse è un po’ cara anche a livello di tasse, ma a parità di servizi, perfetta sotto ogni aspetto, rilassante e tranquilla, tanto che per molti può risultare quasi monotona, anche se non è così. Vienna è la città della musica e dell’Orchestra Filarmonica, dell’estetica e dell’arte classica: una serie di caratteristiche straordinarie che potrebbe renderla poco interessante per chi, ad esempio, non è attratto dalla pittura e dalla musica classica, ma dalla tecnologia. Vienna resta sempre e comunque una città elegante, che ha mantenuto intatto nel corso dei secoli il suo aspetto aristocratico e imperiale. La sua raffinatezza si coglie ovunque anche semplicemente passeggiando.

Io non ho dubbi che piacerà anche alla mia famiglia e non vedo l’ora di far vedere loro i luoghi che sono diventati a me così familiari da farla diventare la mia seconda città dopo quella che mi ha visto nascere!

Chiara, Vienna

 

loading...

Author

Guest

Se anche tu sei come noi una #adieffina per il mondo, alle prese con nuove abitudini, costumi, lingua e fusi sei la persona che fa per noi. Raccontaci la tua storia, chiacchiera con noi, allarga i nostri orizzonti. Questo spazio è tutto per te .

3 Comments

  • Sono molto felice per te e mi dai speranza che la scelta che sto facendo, non senza grandi sacrifici, di far studiare i miei figli in una scuola bilingue, possa aprirgli un futuro lavorativo che purtroppo qui in Italia, non vedo per le nuove generazioni.
    Posso chiederti in che campo lavori (se puoi dirmelo…), per quale compagnia?
    Un caro saluto.

  • Ciao,
    Vorrei proposto il nostro servizio offre di prestito di denaro da € 2000 à € 500.000 per il 2% di tasso annulla per un periodo di 20 anni di rimborso senza alcun protocollo. Grazie .Non esitate a contattarci se siete interessati: servizio.finanza@outlook.fr
    Grazie…….

Dicci cosa ne pensi!

/* ]]> */