Viaggi

Le dieci frasi in arabo che ogni expat deve conoscere

Written by Mimma Kuwait

Kuwait e, il Middle east in generale, sono luoghi multiculturali.

Negli Emirati, e a Dubai in particolare, io spesso dimentico di essere in un paese arabo.
Spesso ci dimentichiamo che l’arabo è la lingua madre.
Basta conoscere l’inglese per poter fare tutto.
Per sentirsi autonomi e indipendenti.
O andare a fare la spesa. Per frequentare uno shop o il Souk.
Io vivo da quasi sette anni in Kuwait e non ho imparato la lingua.
E non sono un caso isolato.
Anzi.
Conosco gente sposata con kuwaitiani o figli di coppie miste che non sanno l’arabo.
Insomma, diversamente da altre parti nel mondo, qui l’arabo si assorbe poco.
Non ci sentiamo obbligati a impararlo.
Visto quanto è difficile e visto quanto sono poco portata all’apprendimento della lingua, direi che è una gran fortuna.

Questo però non significa che io non abbia imparato alcune frasi.
Più per cortesia, che per reale bisogno.
Perché ogni tanto pronunciarle cambia il corso della conversazione e perché ne amo tantissimo alcune. Vedrete che se il vostro interlocutore è un locale apprezzerà molto i vostri sforzi.

Frasi in arabo che dovete conoscere

1 Salam Alaikum:è il saluto. Quello più completo. E mi sembra il minimo imparare a salutare. E’ la prima cosa che insegniamo ai nostri figli. Perché non impararlo anche noi?

2. Wa Alaium Salaam: la risposta al Salam Alaikum. Ovvio si saluta e si risponde.

3.  Yalla: andiamo! Su forza! Giada l’ha imparato subito. Dopo Go, Come, Yalla.

4. Habibi: tesoro, dolce. L’equivalente arabo del “cute” inglese insomma. Tutti dicono che habibi è per il sesso maschile, habibti femminile. Ma lo usano un po’ per tutto.

5. Shukran: grazie. Anche saper ringraziare mi pare il minimo. Ovviamente se direte thanks lo capiscono uguale, ma Shukran raccoglie molti più sorrisi.

6. Afwan: la risposta al Grazie, il nostro prego. Lo sento meno ma è carino dirlo.

7: Inshallah: letteralmente vuol dire “Se la volontà di Dio vorrà”. Nel tempo ha preso il significato di NO o Forse. Lo so, se vivete qui da qualche tempo, la odiate sicuro un pochino. Perché tutti ve la diranno. Pure l’estetista. Talvolta vi sentirete presi un po’ in giro. Ma giuro, non sempre c’è mala fede.

STOP SAYING INSHALLAH!

How do you feel when you hear the word "inshAllah"?Like Khalid Al Ameri on Facebook and Instagram!Music: Our Promise by CelDro Music

Pubblicato da Khalid Al Ameri su Martedì 3 aprile 2018

8: Mafi: no. Quando è no, è no. Solo che qui ci vogliono quattro parole per dirlo.

9. Mafi Mushkila: non c’è problema. Insieme ad Habibi e Inshallah, la sentirete SEMPRE. Che problema vuoi che ci sia.

10. Kayfa Halak: come stai? Che diventa Kayfa Halik se sei una donna. Ovviamente più comune se lavori in un ufficio.

 

Direi che queste sono quelle che mi sono venute in mente. Ah no! Ce n’è un’undicesima. E’ una parolaccia però e non posso dirvela…mica mi volete far offendere qualcuno?

Kallas dal Kuwait è tutto.

Questa non ve la spiego.
Cercatevela da soli!

Mimma, Kuwait

ps: voi avete imparato la lingua madre locale??

 

Loading...

Author

Mimma Kuwait

Giovane quarantenne, mamma di una very funny girl, partita per amore per Kuwait City al grido di “oh poverina” e “ma non ti annoi” sono riuscita a realizzare una grande impresa in mezzo al deserto: trovare il mio vero io. Terrona, comunicativa, pr, scrittrice, sostenitrice della forza del pensiero positivo e grande estimatrice dell’amicizia tra donne di tutte le razze, lingue ed età.

3 Comments

  • Conoscevo il saluto, grazie e Inshallah. Bello habibi!

    Qui in Cina sono assolutamente necessari nihao (ciao), xiexie (grazie), zaijian (arrivederci), buyao (letteralmente “non voglio”, da dire a tutti quelli che cercano di venderti cose che non vuoi), ting bu dong (non capisco, da usare per lo stesso motivo) e la mia preferita, jiayou (letteralmente “aggiungi gas”, usata come incoraggiamento).

  • Ciao, leggo sempre i tuoi scritti, sono molto interessanti, piacevoli.
    Di questi modi di dire arabi, o frasi, quello che mi piace è…Mafi. Non conoscevo naturalmente il suo significato, ma io mi chiamo…Mafi!
    Che sarà? Che sono una persona negativa se lì vuol dire “no”?
    Scherzo naturalmente, è solo un caso.
    Ti mando un caro saluto. Mafi

  • Credo di sapere qual’e’ la parolaccia… ed e’ proprio per non ingenerare equivoci che “tesoro”,alla lettera “cuore mio”, si dice
    لبي
    ovvero “labi”
    “Cuore” si dice
    قلب
    mentre la parolaccia e’
    كلب …..

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */