Vivere all'estero

DET HÄR ÄR MITT LAND – Questa è la mia terra

Wanda Svezia
Written by Wanda Svezia

Com’è la Svezia? Questa è la domande più comune che mi viene posta quando dico dove vivo.

Ma come descrivere la Svezia? Questo paese che si estende per una lunghezza di oltre 2000 chilometri ha un paesaggio molto vario e sarebbe difficile descriverlo con poche parole.

Qualche anno fa mi sono trovata in una situazione in cui dovevo parlare della Svezia a un gruppo di studenti principianti di svedese, principalmente profughi appena arrivati dalla Siria. Come presentare al meglio il mio e il loro nuovo paese? In mio soccorso è arrivata la canzone di Mikael Wiehe, un autore svedese che descrive nei dettagli la varietà paesaggistica di questo paese.

Oggi rispolvero questa canzone per voi, care lettrici di Amiche di fuso, ovviamente con una traduzione in italiano privata delle sue belle rime.

 

Questa è la mia terra, questa è la tua terra,

Da Ales stenar ¹(a sud) alla Lapponia del nord

Dalle rocce di Bohus (a ovest) ai “raukar”² di Gotland (a est)

La terra che appartiene a te e a me.

Con foreste nere e cassette rosse

Con betulle bianche e alti pini

Con campi coltivati, cantieri navali e miniere

La terra che appartiene a te e a me.

Con rocce e isolotti che riaffiorano dalle acque

Con prati verdi e laghetti in mezzo al bosco

Con le sue montagne che si specchiano nei laghi

La terra che appartiene a te e a me.

Sono andato al nord lungo la costa alta³

Dove le foreste diventano rosse in autunno

E il mare luccica con la brezza mattutina

Nella terra che appartiene a te e a me.

Sono stato sulla cima del Kebnekaise

Ho visto il sole che non tramonta mai

Tra torrenti e muschio

Sulla terra che appartiene a te e a me.

Me ne sono stato a casa dove la nebbia si dirada

Sono stato tra campi di colza e ruscelli limpidi

Dove fioriscono le querce e nascono le cicogne

Nella terra che appartiene a te e a me.

Era sera, stavo in spiaggia sotto la Via Lattea e il Grande Carro

Ho stretto forte la mano della mia amata e ho detto ”la terra che appartiene a te e a me.

Questa è la mia terra, questa è la tua terra,

Da Ales Stenar (a sud) alla Lapponia del nord

Dalle rocce di Bohus (a ovest) ai “raukar” di Gotland (a est)

La terra che appartiene a te e a me.

Questa canzone dà un’immagine piuttosto dettagliata del paesaggio Svedese, ogni volte che l’ascolto riaffiorano immagini di tutti questi luoghi che ho visitato nel corso degli anni e in particolare di quel viaggio fatto anni fa, dal punto piú a sud a quello più a nord del paese.

Cliccando sul link qui sotto potrete ascoltare la canzone e vedere delle bellissime immagini del paesaggio descritto qui sopra.

https://www.youtube.com/watch?v=Pu0p3zB27J4

 ¹Ale Stenar, monumento megalitico di origine preistorica.
 ²I raukar sono rocce di origine calcarea che vengono elaborate dal mare e dal vento nel corso degli anni. Queste rocce sono tipiche delle isole di Öland e Gottland a ovest del paese.
 ³Höga kusten, la costa alta, è la costa nord-ovest del paese così chiamata per via del grande dislivello tra terra e mare, ca. 350 metri.

Hälsningar/Saluti

 

Wanda Jakobsen

Pict by Lara Sanna
Loading...

Author

Wanda Svezia

Wanda Svezia

Italiana, expat in Svezia per amore e mamma di due ”piccoli terroristi”. Da ragazza sognavo di diventare come Claudia Schiffer ma la realtà mi ha portata a fare altro: l’eterna studente. Ho una laurea in lingue e letterature straniere conseguita a Torino, una in linguistica conseguita in Svezia e un Master sull’apprendimento della seconda lingua. Ho inoltre quasi una laurea in letteratura italiana, una in lingua svedese e non credo di aver finito… Attualmente insegno lo svedese in una scuola e cerco strategie per facilitare l’apprendimento della lingua.
Amo viaggiare, l'arredamento, organizzare feste, preparare menu a tema e decorare torte, adoro il DIY ma fatico sempre più a trovare tempo per realizzare le mie idee!

1 Comment

  • Al solo pensiero di vivere là mi viene un enorme depressione e sconforto dove ci vedi la bellezza?
    Il Nord Europa fa morire interiormente.
    Già il Nord Italia è molto simile ma più si sale nei Paesi più i popoli sono molto più iracondi, razzisti, asociali, crudeli.
    Che sogno vero? Che modelli fantastici, come no. Tra alcolismo, malattie mentali e suicidi sono dei cimiteri viventi.

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */