Family&Kids Food

Ghiaccioli anguria e mirtilli in due ingredienti!

C’è frutta più estiva dell’anguria?

Oso dire di no.
Specie a certe latitudini desertiche come quelle in cui mi trovo una fetta a bordo piscina può rappresentare il paradiso.
Che poi, diciamolo, in Arabia Saudita le vendono ad ogni angolo di strada, manco fosse il frutto più tipico dopo i datteri.
E frotte di noi donne occidentali a far fermare l’autista recalcitrante per svaligiare la bancarella improvvisata.
Sempre previo assaggio, ovvio. Dovete credermi: tra le più buone mai mangiate.
E sì che il dubbio mi era venuto.
Possibile che un frutto che necessita di così tanta acqua cresca rigoglioso in un Paese dove questa scarseggia?
La domanda è stata accantonata senza risposta per tanto tempo.
Fino a quel momento.
Nota dell’ambasciata italiana arrivata via email.
Ed articoli sui quotidiani locali.
Santo cielo, e sì che nella mia vita precedente sono stata schizzinosa all’inverosimile.
Pare, dico pare, che le angurie vendute agli angoli delle strade fossero innaffiate con acque, ehm, non propriamente pulite.
E non fatemi scendere in particolari che tanto avete capito.
Divieto quindi assoluto di comprarne se non al supermercato.
Penso che in fondo finora non sono morta, e così nessuna delle mie compagne di avventura.
E che forse chissà, avrò fatto un bel regalo al mio sistema immunitario regalandogli anticorpi nuovi di zecca.
Sta di fatto che buona in quel modo non se n’è trovata più nemmeno una.
E mi viene in mente mia nonna, e la sua ferma convinzione che il sapore inegugliabile di certi piatti al ristorante fosse dato dal…non lavare mai le pentole in cui erano cucinati 🙂

Con l’igiene specie in campo alimentare non si scherza, perché si può andare incontro a problemi di salute gravissimi. Ma se comprate un’anguria come si deve, questi ghiaccioli non potete non provarli.
Buonissimi, facilissimi e soprattutto light, saranno la vostra merenda preferita. E quella dei vostri bambini!

GHIACCIOLI ANGURIA E MIRTILLI, IN DUE INGREDIENTI
adattati da Martha Stewart Kids
per 5-6 ghiaccioli a seconda della dimensione degli stampi

400 g di polpa di anguria matura
una ventina di mirtilli

Se si possiede una centrifuga o un estrattore passare la polpa di anguria in modo da ricavarne il succo.
Se non si possiede, passare la polpa di anguria al robot da cucina e poi ad un colino a maglie fitte per separare la parte solida dal succo.
Versare il succo negli stampini per ghiaccioli e mettere in ciascuno quattro o cinque mirtilli.
Mettere in freezer per 6 o 7 ore prima di servire.

NOTE

  • la ricetta originale prevedeva l’aggiunta di zucchero, ma se l’anguria è buona non ne serve assolutamente.
  • se non si possiedono gli stampini per ghiaccioli si possono usare al loro posto dei bicchieri di carta in cui inserire dei bastoncini.

Arabafelice, Arabia Saudita

Ha collaborato con Amiche di Fuso da gennaio 2016 a marzo 2018

 

Loading...

Author

Avatar

Amiche di fuso

Amiche di fuso è un progetto editoriale nato per dare voce alle storie di diverse donne, e non solo, alle prese con la vita all'estero. Vengono messi in luce gli aspetti pratici, reali ed emotivi che questa esperienza comporta e nei quali è facile identificarsi. I comuni denominatori sono la curiosità, l'amicizia e l'appoggio reciproco.

3 Comments

  • Ok, è scoppiata l’estate con la voglia di ghiaccioli ed anguria.
    Non a caso nel mio freezer non mancano scatole di rinfrescanti ghiaccioli ed in frigo angurie intere e/o a fette.
    Devi provare a fine pasto, o a bordo piscina, cubetti di anguria fresca di frigo con una leggera innaffiatura di amaretto di saronno…uhmmm… la morte sua!!!
    Però sono sincera, i ghiaccioli anguria e mirtilli mi sconfinferano parecchio, tra l’altro ho pure gli stampi appositi ^_^

    PS: tua nonna in realtà non è andata oltre la verità: nelle mie varie esperienze lavorative in bar ed alberghi, nelle relative cucine, ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare °_°.
    Un esempio tra tutti: un noto quattro stelle molto rinomato della mia zona all’epoca aveva uno chef che per tutta la stagione estiva produceva chili di maionese nello stesso contenitore senza mai lavarlo una volta ..mai nessun intossicato e molti complimenti allo chef… terribile!!! Io ho trascorso alcuni estati mangiando solo riso bollito senza condimento cucinato da me in una pentola precedentemente lavata da me…capiscimi….

  • In fondo non vale la stessa cosa anche per la moka? a me hanno sempre detto che va solo sciacquata con acqua altrimenti il caffè non viene più buono. Per ora qua le angurie non sono ancora un granchè e io attendo fremente che invadano i supermercati. Perchè per me non c’è estate senza anguria

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */