Tips&Tricks

Come affronto questo nuovo inizio?

Finalmente la nostra nuova avventura è iniziata!
Dopo qualche ritardo da parte del costruttore.
Una data del rogito posticipata per settimane.
I programmi per l’estate rivoluzionati.
Ora posso urlare: “Ce l’abbiamo fatta!!!”.
Il trasloco è finito.
La mia lavasciuga è al suo posto. La lavastoviglie è collegata. I battiscopa ci sono. Il vetro del bagno è stato montato. Le luci sono tutte collegate. Internet è attivo da fine agosto. I mobili sono pieni di roba e gli scatoloni sono stati svuotati. Non tutti, naturalmente. In cantina ne ho lasciati cinque. Credo che ci rimarranno per un po’ di tempo…
La scuola è iniziata il 5 settembre.
Posso dire che questa nostra nuova avventura è iniziata!!!

Come affronto questo nuovo inizio?

  • Prima di tutto con il sorriso. E’ un inizio che ho atteso da mesi, piena di aspettative. Un inizio sognato, immaginato, pianificato nei minimi dettagli.
    Voglio sorridere a tutti, sperando di ricevere indietro altri sorrisi. Ma non mi importa se la gente non mi sorriderà indietro, prima o poi un sorriso lo riceverò!
  • Ci aggiungo un carico inestimabile di positività.
    Le difficoltà non mancheranno dato che la vita è una corsa ad ostacoli, una salita in montagna. Ma a me piace affrontarla con il pensiero positivo.
  • Ho deciso di fare come i miei figli: mi lancio nella mischia. Non mi tiro indietro, anzi, mi butto in tutto ciò che mi si presenta davanti. Voglio incontrare, conoscere e stringere amicizie con persone nuove.
  • Diventando un po’ stalker.
    Questo me lo ha insegnato la mia amica Mimma! L’importante è portare a casa quanti più numeri di telefono possibili. Crearmi un network che non deve mai smettere di crescere.
  • Con serenità e tranquillità.
    I nuovi inizi fanno paura, credo sia normale. Ma da quando vivo all’estero ed ho figli, ho imparato a sfruttare bene la mia ansia.
  • Non dicendo mai di no! Non rifiutando mai gli inviti.
  • Diventando fedele ad alcuni negozi e negozianti.
    Ricordo che in Kuwait all’inizio parlavo tanto con i cassieri del Sultan, il supermercato vicino a casa.
  • Iscrivendomi ad una palestra e una piscina.
  • Frequentando la biblioteca. Ho già visto dove si trova ed è meravigliosa!
  • Fingendo di essere in vacanza.
    L’ho fatto anche nelle mie passate esperienze di vita all’estero. Ho già iniziato a girare con la mia macchina fotografica alla ricerca degli scorci più interessanti e stimolanti. Mi sono già segnata un po’ di cose da andare a vedere, sia da sola che con i miei figli.

Infine, mi sono scaricata l’applicazione di Google Maps sul telefono. Ed ho comprato una borsa porta cellulare per la bicicletta. Come consigliava Mimma nel suo post Tre trucchi per trasformare il nuovo paese in casa.
Mi sono comprata anche un bel cestino, perché voglio scoprire la città in bicicletta, fino a quando il tempo me lo permetterà.

Avete altri consigli per affrontare questo mio nuovo inizio?

Drusilla

Loading...

Author

Drusilla Arabia Saudita

Expat per amore. Mamma di due terribili quanto adorabili maschi.
Nata nell’afosa e nebbiosa pianura padana, cresciuta con la voglia di andarmene a scoprire il mondo. Fidanzata da sempre con un imprevedibile uomo che mi ha portato prima in Libia, poi in Kuwait ed ora in Arabia Saudita. Appassionata della vita expat. Amo scoprire nuove culture, relazionarmi con nuovi mondi, leggere, pasticciare con i miei figli e vivere circondata dalla natura.

8 Comments

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */