Viaggi

Idee di viaggio per il ponte del 1° Novembre anche con i bambini

Written by Federica Italia

Le vacanze di agosto sono già lontane ed è tempo di tornare a viaggiare per riempirsi di nuova energia. Quale occasione migliore del ponte del 1 Novembre? Quest’anno cade di giovedì, quindi prendendosi il venerdì, si avranno ben 4 giorni per staccare un po’, riprendere energia ed arrivare così più facilmente alle vacanze natalizie.

Le proposte sono ovviamente illimitate ed è impossibile racchiuderle tutte all’interno di un articolo. Può essere l’occasione giusta per visitare una bella città. Con 4 giorni si può scegliere una qualsiasi capitale europea. Dalle classiche Parigi, Londra, Madrid alle più alternative Lisbona, Berlino e Varsavia. Ovviamente se non avete ancora prenotato è già difficile trovare voli a prezzi decenti.

È più facile trovare ancora un buon volo per le città italiane. Anche in Italia sono infatti tante quelle meritevoli di una visita prolungata. Tante possono essere viste anche solo in un weekend quindi con 4 giorni a disposizione mi dedicherei alle città che necessitano e meritano più tempo: Roma, Napoli e Palermo per esempio. Anche se sicuramente raggiungerle in macchina offre la possibilità di visitare anche le tante attrattive dei dintorni.

Di Roma posso dire poco che non possiate già trovare sulle mille informazioni online sulla città eterna. Mi permetto quindi solo di dire che forse non sempre è la meta più adatta per dei bambini. A meno che i vostri figli non siano grandi appassionati di musei, chiese e monumenti. Inoltre c’è tanta confusione ovunque e passeggiare sia con i passeggini da trainare, che con piccoli da rincorrere, non è rilassante per nessuno. Il mio consiglio è quello di dedicare alla città solo un giorno o due includendo mete come il Colosseo che possono attirare la loro attenzione (magari facendogli vedere il film “Il gladiatore” prima della partenza!).

Poi suggerisco di spostarvi ed andare a visitare la campagna laziale ricca di paesaggi bellissimi e borghi incantevoli. Fra questi non dovete assolutamente perdervi Civita di Bagnoregio, la città che muore. È sicuramente uno dei posti più belli che ho visitato lo scorso anno. Qui il mio racconto.

Civita di Bagnoregio al tramonto

Napoli è invece una delle città che più amo con il suo perenne contrasto fra nuovo e vecchio. E la parte antica è sicuramente quella che preferisco. I suoi vicoli prima di tutto, fra cui i più particolari sono “Spaccanapoli” che la taglia al centro e San Gregorio Armeno, il vicolo dei presepi con le mille statuine in vendita tutto l’anno. L’eleganza di Piazza del Plebiscito e la magia della passeggiata nella “Napoli sotterranea”. Tutte attrattive che possono piacere anche ai bambini per la loro particolarità. La città sembrerà ai loro occhi anche pittoresca con le sue piccole scene di vita quotidiana come i cestelli che vengono calati dalle finestre per portare su e giù le piccole cose o i venditori che gridano nei tanti mercatini per strada. E poi è il regno della pizza e quale bambino non la ama?

Se andate in auto o la noleggiate non mancano le cose da vedere nei dintorni. Pompei, la cui storia affascinerà di certo i bambini, così come il Vesuvio. E tutta la splendida costiera Amalfitana. Per non parlare di Capri e Ischia. In particolare, su quest’ultima, esistono tanti stabilimenti termali dove poter passare giornate rilassanti anche in caso di maltempo. Uno dei più belli è il Poseidon.

Anche Palermo offre tanto da vedere e se si è fortunati si può godere di temperature ancora miti e piacevoli. È bello passeggiare fra i suoi vicoli, visitare le chiese ed i mercati più antichi come la Vucciria e Ballarò dove il tempo sembra essersi fermato e dove ci si può calare nel quotidiano più autentico della città. Bellissimi i dintorni dove le mete più piacevoli sono Bagheria, dove visitare le ville antiche dove è ambientato “Il gattopardo” o, circa 2 ore ad ovest, la Riserva dello Zingaro con le sue tonnare ed una bellissima passeggiata panoramica. Se il tempo lo concede i bimbi si potranno godere una corsa sulla sabbia a San Vito Lo Capo.

Se, come me, non riuscite mai ad organizzarvi per tempo, oltre a queste città, ci sono tante altri luoghi che potete raggiungere in auto dove poter passare il ponte del 1 Novembre.

Due anni fa ho optato per la Slovenia alloggiando in uno dei tanti complessi alberghieri comunicanti con un parco termale. È un’ottima soluzione se il tempo non è dei migliori perché è una regione molto kid-friendly. Le terme, a parte alcune aree delle SPA, non solo sono aperte anche ai bambini, ma offrono tante attrattive per loro: scivoli, idromassaggi e getti d’acqua. Ammetto che non sono posti troppo rilassanti perché spesso pieni, però sono un buon compromesso per tutti. I bimbi si divertono tanto e i genitori possono fare i turni: uno li sorveglia e l’altro si rilassa nelle aree per soli adulti. I centri più rinomati sono Olimja, Tuhelj e Catez, ma ce ne sono davvero tanti e si trovano online tanti pacchetti last minute.

Il servizio ed il cibo non sono quasi mai di qualità elevata, ma i prezzi per le famiglie sono veramente ottimi. Nei dintorni poi si possono fare bellissime escursioni. Per esempio al Lago di Bled, molto suggestivo con il suo isolotto al centro da raggiungere in battello e particolarmente bello con i colori dell’autunno. Oppure a Lubiana, con i suoi viali eleganti e le sue case nei colori pastelli.

L’anno scorso sono invece stata sul Lago di Garda che offre tante cose da fare e vedere.

Alba a Riva del Garda

Premetto che di solito il ponte del 1 Novembre segna la chiusura della stagione e quindi tanti negozi sono già chiusi però, proprio per questo, spesso ci sono ottime offerte anche per complessi normalmente molto costosi. Noi ne avevamo scelto uno a Riva del Garda con piscina coperta per essere sicuri di poter far divertire i bimbi anche con il tempo brutto ed è stata un’ottima scelta per gli ultimi due giorni di pioggia. Nei primi giorni avevamo invece avuto bel tempo e ci eravamo goduti sia i dintorni del lago, sia la bellissima escursione al Monte Baldo. I bimbi si sono divertiti a salire con la funivia e a scorrazzare sulla vetta. Si può pranzare nel rifugio e, se è una bella giornata come l’anno scorso, prendere anche il sole!

Il Garda dal Monte Baldo

Per dedicare il ponte anche a loro abbiamo fatto anche una giornata a Gardaland che, in quel periodo, ha tutti gli addobbi di Halloween! Se a voi ed ai vostri bimbi piace andare in bicicletta, a luglio ha aperto anche il primo tratto di quella che viene già definita la “ciclabile più spettacolare d’Europa”, la “Garda by bike”. Quando sarà completata sarà lunga 190 Km e compierà il giro dell’intero lago. Per ora è aperto solo il tratto Limone-Riva del Garda di 2 km e mezzo, percorribile anche a piedi. Si tratta di una struttura in acciaio fissata alle pareti rocciose e in alcuni punti letteralmente sospesa con panorami mozzafiato del lago.

Photo credits: Alberto Gattini

L’ultima meta già provata che mi sento di consigliarvi vivamente è Matera. Per visitarla basterebbero due giorni, ma si trova in una posizione non raggiungibile velocemente dal Nord. La trasferta però viene ampiamente ripagata dalla sua bellezza unica. Soprattutto ora che si sta tirando a lucido per essere la capitale della cultura europea nel 2019.

Il consiglio è di dormire nella parte antica, pur se più costoso, perché è soprattutto al mattino presto ed alla sera, che potrete godervi il fascino dei “Sassi” senza troppi turisti intorno. Ho passeggiato lì in solitudine all’alba di una domenica in cui l’ho avuta tutta per me e credo che non lo dimenticherò mai! Così come è difficile dimenticare Matera verso l’ora del tramonto quando le sue case assumono una colorazione bellissima ed iniziano ad accendersi i lampioncini.

L’incanto verso l’imbrunire

Non dimenticate di andare ad ammirarla anche dal Parco della Murgia che si estende oltre la gravina. Consiglio insieme ai bambini la visita alla casa grotta di Vico Solitario  per fargli vedere come vivevano fino a cinquant’anni fa nei sassi così come la Casa Noha, dove viene proiettato un bellissimo documentario sulla storia di Matera.

Pronti per organizzare il vostro ponte del 1 novembre?

Federica, Italia

Loading...

Author

Federica Italia

Sei anni vissuti fra Cina e Thailandia al seguito di mio marito. Con noi i nostri due bimbi dei quali uno è nato in Cina, luogo che rimarrà per questo sempre a noi caro. Il mio amore per l'Oriente continua, ma ora stiamo affrontando con energia la nostra nuova vita italiana. Appena posso continuo a guardare il mondo con occhi curiosi, di solito dietro all’obbiettivo della mia Canon. Adoro leggere, scrivere e condividere il mio mondo attraverso il mio blog personale mammainoriente.com e le mie fotografie.

1 Comment

  • E Torino? È una splendida città, con parchi, musei ecc.
    Palermo purtroppo non la conosco. Concordo con te per riuscire.a, splendida ma difficile da girare. Napoli mi aveva colpito ma con bimbi piccoli il caos fuori dal centro è esagerato, per quel che ricordo e la sicurezza in auto…discutibile. Pompei uno spettacolo unico!!! Matera mi piacerebbe ma troppo scomoda e lontana. Bravi voi, che riusciate ad organizzarvi per novembre..magari fra un paio di anni pure noi!

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */