Viaggi

Guida ai souvenir in Argentina: 10 cose da comprare

cosa comprare in Argentina
Avatar
Written by Nadja Australia

Dopo quasi 10 mesi in Argentina, sono pronta a stilare una mini guida sui souvenir da comprare assolutamente se passate di qui!

L’Argentina è piena di artigiani locali, da pellettieri a orafi, passando per pittori e sarti. Troverete cose bellissime anche nei mercatini più turistici, statuine e borse di ottima fattura in ogni quartiere. Variano i prezzi ovviamente, attenti a dove andate a comprare, ma è impossibile rientrare senza souvenir.

Con questo post vi aiuto a destreggiarvi e non perdervi tra le migliaia di cose che vedrete e vorrete: ecco quindi solo per voi una mini guida su cosa dovete assolutamente comprare in Argentina!

  1. Rodocrosite (rosa degli Incas). È un minerale di colore rosa tipico del Paese (ovviamente loro vi diranno che esiste solo qui). Viene usato per creare oggetti ornamentali , per lo più gioielli e soprammobili. È stupendo. Alcune lavorazioni vi lasceranno a bocca aperta! Le migliori cose le ho comprate lungo la famosa Florida, strada pedonale nel Microcentro di Buenos Aires, ma si fanno affari anche a San Telmo! Il prezzo varia dalla qualità della pietra (colore più o meno rosa) e dal metallo che viene usato per incastonarla (per lo più argento ma trovate anche in oro). Non fatevela sfuggire!
  2. Fileteado porteño. Il filettato è uno stile artistico tipico della zona. Si caratterizza per colori forti, linee che diventano spirali e effetti tridimensionali nei disegni. Sono spesso placche di legno o metallo decorate con scritte e disegni, la gran parte delle insegne dei vecchi locali sono fatte cosi. Potete farvele fare personalizzate o comprare quelle già pronte che sono magnifiche. Le più divertenti le ho viste a Caminito, molto turistiche ma spettacolari! Ne ho comprate varie anche al mercato della domenica a Recoleta, zona Cimitero Monumental.
  3. Accessori da Gaucho e Tango.  Dopo aver visto uno dei due spettacoli, non potrete fare a meno di desidarare le scarpe da tango o un poncho da gaucho. Per non parlare del cappello. Negozi di pelletteria li troverete facilmente ovunque soprattutto in zona Microcentro a Buenos Aires o se avete la fortuna di andare poco fuori città (San Antonio de Areco in particolare), troverete tutto quello che vi serve per creare il perfetto look da gaucho. Per quanto riguarda il tango, non si trova tanto in giro, dovrete cercare negozi specializzati o chiedere nei locali degli spettacoli.
  4. Cibo. Su questo punto vi avviso: non potrete portarvi via il famoso asado! Ma per portarvi dietro profumi di questa terra vi consiglio il dulche de leche, famosa crema di latte locale, che vi venderanno ovunque e che troverete in ogni dessert.  Se non sapete che farvene (pazzi), prendete direttamente gli alfajores, dolci tipici di pasta simil frolla ripieni della famosa crema orgoglio nazionale. Li troverete di tutte le dimensioni, ricoperti di cioccolato o zucchero. I più famosi e commerciali sono quelli di Havanna, catena di caffè che si trova in tutta Buenos Aires; vengono venduti in confezioni da viaggio per tutte le tasche e sono buonissimi! Purtroppo, visto che le empanadas non ve le potete portare dietro vi consiglio di mangiarle in loco e estorcere la ricetta di quelle che vi piacciono di più.
  5. Vino. Questo merita un capitolo a parte. Il vino di bandiera è il famoso e buonissimo Malbec. Un vino corposo, profumato di frutti rossi e neri, avvolgente e deciso. Dovete provarlo assolutamente in loco, ce ne è per tutte le tasche e gusti. Andate su piccole botteghe o lanciatevi sui vini da collezione. Non vi deluderanno! Per i consigli sui vini c’è tanto da dire quindi in caso rimando ad un post a sè, ma portatevi a casa almeno una bottiglia. Altro consiglio a tema: comprate una jarrita a forma di pinguino, è tipica del posto e carinissima!
  6. Maglietta sportiva (calcio). E qui si apre una grande parentesi. Prima di venire qui, siate preparati su quale squadra della città tifare. Sono solo due le possibilità: Boca o River. La rivalità è così forte che vi sconsiglio di esporvi sul tema in alcune zone della città! Vi consiglio però una visita al museo del Calcio nello stadio del Boca dove la presenza di Maradona è forte come l’aria ma… non andateci con la maglia del River perchè lo scherzo non verrà capito! Se pensate che gli italiani siano fissati con il calcio, qui avrete ridimensionata la cosa.
  7. Pelletteria. L’Argentina è famosa per la concia della pelle. Viene prodotto di tutto e troverete cose di fattura eccellente a prezzi onestissimi. Giacche, cappelli, borse, stivali. Non potete andare via senza uno di questi souvenir.
  8. Aguayo. E’ la tela coloratissima tipica andina. Io ho preso migliaia di cose in Peru e l’ho ritrovata anche qui. In pratica è un rettangolo di stoffa di dimensioni variabili, io la uso come tovaglia  o copriletto/divano, le donne locali come fascia portabebè con un metodo tipico da copiare. Fatene scorta perchè rallegrano la casa e scaldano il cuore.
  9. Tazza da Mate. Il mate è più di una bevanda qui. È una filosofia di vita. Vedrete persone andare in giro con zaini con dentro termos, zucchero, tazzine e herba mate. Ovunque. Oppure in mano che lo sorseggiano tranquillamente per la città. Vedrete i venditori di acqua calda per la città, che vi riempiono la tazza dove il vostro infuso preparato la mattina o la sera prima si sta raffreddando o sta finendo, e non potete fare a meno di provarlo. Una volta che questo succede le possibilità sono solo due: non potrete più farne a meno o correrete a sputarlo velocemente! Non ci sono vie di mezzo: o si ama o si odia! Se vi capiterà di amarlo, compratevi il set da Mate che troverete in tutti i negozi di Buenos Aires.
  10. Arte e libri. Oltre al fileado che vi raccontavo al punto 2, non fatevi scappare oggetti di arte vintage nel mercado di San Telmo e Caminito: rarità e oggetti favolosi per tutti i portafogli! Non fatevi poi mancare una visita in una delle librerie più belle del mondo, l’Ateneo, dove potete comprare libri di edizione unica fatta a posta per loro e ovviamente i fumetti della mitica Mafalda, eroina nazionale.

Siete pronti a fare shopping? Quale di queste cose comprereste per prima?

Nadja, Argentina

Loading...

Author

Avatar

Nadja Australia

Espatriata per lavoro ormai più di 10 anni fa, con mio marito abbiamo vissuto in Serbia, Romania, Bulgaria, Arabia Saudita,Peru e adesso siamo approdati in Argentina! Nel frattempo si sono uniti al gruppo due bimbi globetrotter che ci accompagnano nella nostra pazza vita girovaga!Il nostro mantra? Home is not a place, it's a feeling! Con la Sardegna nel cuore, vivamo dove ci porta il lavoro e ci godiamo ogni piccola cosa che i paesi ospitanti ci offrono con l'entusiasmo della prima volta!

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */