Family&Kids Viaggi

5 cose da fare a Bologna con i bambini

Avatar
Written by Federica Italia

Bologna è una città facilmente raggiungibile da molte parti d’Italia in auto e ben collegata sia con voli aerei che con il treno. È inoltre una città a misura d’uomo, non troppo caotica e trafficata, quindi adatta ad essere esplorata anche con dei bambini.

Perché non programmare quindi un weekend a Bologna con i bambini? È la mia città d’adozione e quindi sono forse un po’ di parte, ma sono sicura che passerete un bel weekend!

Sarà che i miei figli non amano molto andare per musei, ma non vi voglio indicare un percorso classico fra le sale d’esposizione della città. I musei certo non mancano se volete. Voglio però indicarvi 5 mete che possano stimolare la curiosità dei vostri figli ed interessarli. 5 mete che piaceranno anche a voi adulti e che in realtà contengono tanti altri spunti anche golosi per il vostro weekend a Bologna con i bambini.

5 cose da fare a Bologna con i bambini

1 – Andare alle Due Torri, cioè la Torre degli Asinelli e quella della Garisenda. Sono due delle torri rimaste su ben 24 torri che esistevano nel Medioevo a Bologna. Con i bambini non troppo piccoli si possono salire i 498 gradini della Torre degli Asinelli che, con i suoi 97,20 metri è la torre medievale pendente più alta del mondo. Le Due Torri sono profondamente legate a Bologna, tanto che la larghezza depositata della tagliatella bolognese di 8 mm è data proprio dalla 12.270° parte dell’altezza della Torre degli Asinelli!

A parte la soddisfazione dei bambini per essere arrivati in cima, che la vedranno davvero come una conquista, da lassù potrete godere di un panorama a 360° di Bologna. E fatemi dire che Bologna dall’alto è davvero bellissima!!

Nel link che vi ho indicato troverete tutte le curiosità sulle torri da raccontare ai vostri figli durante la visita in modo da coinvolgerli ancora di più. Come per esempio che, durante la guerra, Bologna venne bombardata più volte e gli aviatori scommettevano su chi per primo avrebbe colpito le torri. Per fortuna nessuno ci è riuscito!

Pausa golosa:

  • il negozio Lindt in Via Clavature, 7/e per gli amanti del cioccolato
  • il Mercato di Mezzo, antico mercato medievale coperto. Ristrutturato qualche anno fa dove potrete trovare chioschi di tutte le specialità bolognesi e tavoli dove consumarle. La zona di Via Clavature fra l’altro è bellissima e con un’atmosfera unica! Consigliata anche all’ora dell’aperitivo.
  • un gelato da Stefino Bio in Via San Vitale 37/a, una delle migliori gelaterie della città!

2 – A due passi delle Due Torri, in Piazza Maggiore, oltre ad ammirare la fontana del Nettuno appena restaurata e la Basilica di San Petronio, potete incuriosire i bambini con un esperimento sotto il Voltone del Palazzo del Podestà. Mettendosi sotto due angoli opposti, uno da una parte ed uno dall’altra, e parlando sottovoce, potranno sentirsi perfettamente come in un magico telefono senza fili!

Se non ve la foste sentiti di salire sulla Torre degli Asinelli potete rimediare con la Terrazza panoramica di San Petronio, sempre nella piazza, munita sia di gradini che di ascensore. Con i suoi 54 metri di altezza, vi regalerà comunque uno splendido panorama dei tetti di Bologna!

Se i bimbi sono stanchi e volete rilassarvi un attimo, in Piazza del Nettuno c’è Sala Borsa, la biblioteca della città, con spazi dedicati a tutte le fasce d’età. In quelli per i più piccoli troverete cuscinoni su cui stendervi a leggere fiabe e spazi per allattare e cambiarli. Nel link potete vedere se ci sono laboratori in corso.

3 – Sempre a piedi potete poi recarvi in Via Piella, dove dietro ad una finestrella potrete vedere uno scorcio dell’antico canale Reno. Oggi è difficile immaginarlo, ma Bologna nel Medioevo era un’importante città fluviale e l’acqua scorre ancora sotto alla città anche se è ormai visibile solo in pochissimi punti. Quello di Via Piella è sicuramente il più suggestivo!

Pausa golosa:

  • più o meno sul percorso la Gelateria delle Moline in Via Moline 13/b
  • in Via Indipendenza 33, c’è la pizzeria al taglio più antica e famosa di Bologna: Altero! Nel link trovate gli indirizzi di altre due sedi in Via Ugo Bassi e in Via Capraie, entrambi centrali.

4 – Fare una passeggiata o semplicemente rilassarvi ai Giardini Margherita, il polmone verde della città. Non c’è quasi nulla di particolare da vedere, ma ci sono tante attrattive per i bambini: gonfiabili, parco giochi, piccoli go-kart, laghetti e tanti prati su cui correre.

Pausa golosa:

  • Se siete in orario di pranzo o aperitivo, potete scegliere di mangiare uno spuntino da Vetro alle Serre, un ristorante molto piacevole perché situato all’interno delle ex serre dei giardini, quindi tutte fatte di vetro e piene di luce.

Immagine presa dal sito kilowatt.bo.it

Dato che i giardini sono una meta fattibile solo con il bel tempo, vi segnalo anche due musei. Sì, lo so che avevo detto niente musei, ma questi due che vi segnalo sono davvero particolari e possono essere un’alternativa piacevole in caso di maltempo.

Il primo è il Museo della storia di Bologna a Palazzo Pepoli in pieno centro in Via Castiglione 8 che, in un ambiente assolutamente contemporaneo, guiderà i vostri bimbi a tutto ciò che concerne la storia di Bologna attraverso un percorso sensoriale e multimediale.

Il secondo è il Museo Realtà Virtuale in Via Zamboni 7, sempre in centro, che attraverso la tecnologia più avanzata, vi catapulterà nella Bologna medievale. Un vero salto nel passato!

5 – Visitare la Basilica di San Luca o meglio andarci! Perché la cosa più bella è salire sul colle dove si erge, percorrendo il portico più lungo del mondo. Misura infatti ben 3.796 metri e si compone di 666 arcate! Durante il percorso potete ammirare tanti scorci di Bologna dall’alto. I bambini si divertiranno a fare a gara a chi arriva per primo!

Se i vostri figli non sono dei camminatori potete salire con il San Luca Express, un trenino che parte dal centro di Bologna e percorre la strada che costeggia i portici. Si perde però un po’ della bellezza del cammino…

Credo che ce ne sia abbastanza da fare per un weekend a Bologna con i bambini! Anche perché, oltre a ciò che vi ho elencato, Bologna è bella anche semplicemente per passeggiare sotto i suoi tanti portici.

Se vi rimane tempo o se in realtà ne avete poco per fare tutte e cinque le tappe perché vi fermate poco in città, potete avere una visione d’insieme con il bus scoperto City Red Bus o il trenino CityBoExpress.

Oppure partecipare a una passeggiata guidata in bicicletta (noleggio compreso) con Walk ‘n Ride Travel, ma il costo non è proprio contenuto…

Spero di avervi fatto venire curiosità di visitare Bologna!

Scrivete nei commenti se la conoscete già ed avete altre mete secondo voi interessanti!

Federica, Italia

 

Loading...

Author

Avatar

Federica Italia

Sei anni vissuti fra Cina e Thailandia al seguito di mio marito. Con noi i nostri due bimbi dei quali uno è nato in Cina, luogo che rimarrà per questo sempre a noi caro. Il mio amore per l'Oriente continua, ma ora stiamo affrontando con energia la nostra nuova vita italiana. Appena posso continuo a guardare il mondo con occhi curiosi, di solito dietro all’obbiettivo della mia Canon. Adoro leggere, scrivere e condividere il mio mondo attraverso il mio blog personale mammainoriente.com e le mie fotografie.

1 Comment

  • Post prezioso per me: da poco tempo mi è venuta l’idea di visitare Bologna…un’idea buttata lì…ma con questi spunti mi fai venir voglia di concretizzare il viaggio
    Grazie!

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */