Libri

La biblioteca di mezzanotte

La biblioteca di mezzanotte
Written by Drusilla Melbourne

“Una vita contiene in sé milioni e milioni di decisioni. Alcune grandi, altre più piccole. Ma ogni volta che una decisione prevale su un’altra, il risultato cambia. Una variazione irreversibile, che a sua volta conduce a ulteriori variazioni.
Matt Haig da La biblioteca di mezzanotte  

È questa frase, tratta dal libro La biblioteca di mezzanotte, che mi ha fatto molto riflettere ed ha ispirato il mio post Decisioni e cambi di vita.
L’autore, Matt Haig è uno scrittore e giornalista inglese, autore di numerosi libri sia per adulti che per ragazzi.

La trama de La biblioteca di mezzanotte


La protagonista si chiama Nora Seed, ha più di trent’anni e vive in Inghilterra, a Bedford.
Il romanzo inizia con la decisione di Nora di togliersi la vita. La sua vita, infatti, è un insieme di fallimenti, delusioni e sofferenze. Non è diventata una campionessa di nuoto come avrebbe voluto il padre, non è diventata una rock-star come avrebbe voluto il fratello. Infine, viene licenziata dal negozio di musica dove lavora. Nora non ha più amicizie strette da quando la sua più cara amica Izzy se ne è andata in Australia. Inoltre, non ha una relazione poiché ha abbandonato il suo compagno pochi giorni prima del matrimonio. 
Decide di togliersi la vita quando scopre la morte del suo amato gatto di nome Voltaire. Ed è qui, tra la vita e la morte, che Nora arriva in una biblioteca dove ritrova Mrs. Elm, la bibliotecaria che conosceva quando era una giovane studentessa. Mrs. Elm le svela che i volumi sugli scaffali non sono semplici libri, ma tante versioni alternative della sua vita e tutte nascono dalle diverse scelte fatte. Quindi Nora ha la possibilità di provare tutte le vite che vuole, e di restare in quella che preferisce. In questo modo riceve la possibilità di cancellare i suoi rimpianti trovando la vita perfetta.  

La biblioteca di mezzanotte mi ha fatto molto riflettere, soprattutto in un periodo della vita in cui le cose non stanno andando come pensavo. Leggendo questo romanzo mi sono chiesta come sarebbe stata la mia vita se… :
– avessi scelto un altro percorso di studi,  
– a 18 anni avessi parlato bene inglese e non avessi perso l’occasione di quello stage, 
– non fossi mai partita per un paese straniero, 
– avessi accettato quella proposta di lavoro anziché rifiutare 
Potrei continuare all’infinito… 

Credo che un po’ tutti abbiamo vissuto momenti della nostra vita fatti di insicurezze e insoddisfazioni durante i quali avremmo voluto tornare indietro per rimediare agli sbagli commessi. O prendere decisioni diverse per vedere quali sarebbero state le conseguenze. Avere rimpianti per non aver avuto il coraggio di cogliere un’occasione al momento giusto. Personalmente mi è capitato, e negli ultimi tempi parecchie volte. 

Nora, la protagonista, fa un percorso di ricerca di sé stessa vivendo vite diverse che avrebbe potuto vivere se avesse preso decisioni e fatto scelte differenti. Nora sarà una popstar internazionale, una madre, una moglie, una proprietaria di un pub.

Leggendo il libro mi sono ritrovata, insieme a Nora, a chiedermi se il percorso che ho scelto di vivere fosse quello giusto. E alla fine ho fatto pace con i miei rimpianti, perché sono giunta alla conclusione che la vita perfetta non esiste. Ma poi, perfetta per chi?  

La biblioteca di mezzanotte è un romanzo semplice, ma mai banale. Coinvolgente, appassionante e delicato. Perfetto per me in questo periodo fatto di sfide, capace di regalarmi conforto e sostegno in un momento della mia vita delicato.
L’autore, Matt Haig, ci racconta una storia che potrebbe riguardare ognuno di noi, perché la vita è fatta di scelte e da queste dipende la direzione che prenderà la nostra vita stessa. Ma parla anche dell’importanza delle piccole scelte che possono incidere sulla nostra esistenza. O la complessità della vita che viene costruita giorno dopo giorno rendendoci ciò che siamo.
Il finale, forse, è un po’ scontato. Ma ciò che l’autore ci vuole dire è: vivete! 

«Non devi comprendere la vita. Devi semplicemente viverla.» 

Avete letto La biblioteca di mezzanotte ? Cosa ne pensate?  

Drusilla  

Loading...

Author

Drusilla Melbourne

Expat per amore. Mamma di due terribili quanto adorabili maschi.
Nata nell’afosa e nebbiosa pianura padana, cresciuta con la voglia di andarmene a scoprire il mondo. Fidanzata da sempre con un imprevedibile uomo che mi ha portato prima in Libia, poi in Kuwait ed ora in Arabia Saudita. Appassionata della vita expat. Amo scoprire nuove culture, relazionarmi con nuovi mondi, leggere, pasticciare con i miei figli e vivere circondata dalla natura.

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.