Viaggi

10 consigli per viaggiare in Australia

viaggiare in Australia
Claudia Australia
Written by Claudia Australia

Nonostante la lunghezza e il costo del volo (o meglio, dei voli) che separano l’Italia dall’Australia, la terra dei canguri sta diventando sempre più meta ambita per moltissimi italiani (e non solo) che scelgono di passare a testa in giù periodi più o meno lunghi. Data la varietà del paesaggio e la distanza dell’Australia, questo paese è salito in testa alle classifiche delle destinazioni più popolari per i viaggi di nozze, così come sono tantissimi i giovani italiani che scelgono questa meta per una vacanza zaino in spalla.

Viaggiare in Australia può essere una delle esperienze più belle della vostra vita, che vi regalerà un bagaglio di bellezze naturali e culturali che non dimenticherete facilmente. Ma l’Australia è anche un paese profondamente diverso dall’Italia e viaggiare Down Under in tutta sicurezza e tranquillità, soprattutto se per lunghi periodi e un po’ all’avventura, richiede qualche accortezza da parte vostra.

Ecco i miei 10 consigli per viaggiare in Australia:

1) Stagioni invertite: la prima considerazione da fare per un viaggio in Australia è ovviamente legata alle stagioni. Dato che l’emisfero sud ha le stagioni invertite rispetto a quello del nord, se scegliete di viaggiare durante l’estate italiana, sappiate che qui sarà inverno. Detto questo, i mesi invernali sono perfetti per esplorare il centro e il nord del paese, quindi se Ayers Rock e la barriera corallina sono tra gli obiettivi del vostro viaggio, il periodo tra maggio e settembre è il migliore! Se invece puntate alle città della costa sud, i mesi tra novembre-marzo sono da preferire, anche se sono quelli di alta stagione.

2) Si guida a sinistra: ebbene sì, come in Inghilterra anche in Australia si guida a sinistra. Se avete intenzione di noleggiare una macchina, tenete presente che dovrete abituarvi al senso di marcia opposto, ma in un paio di giorni ci avrete preso la mano! Per rendervi la vita più semplice, prenotate una macchina col cambio automatico: avrete un pensiero in meno alla guida! Tenete inoltre presente che il senso di marcia a sinistra vale anche per le biciclette e per i pedoni su marciapiedi e piste ciclabili, così come sulle scale mobili!

3) Fusi orari interni: l’Australia è un paese enorme e ciò comporta che ci siano fusi orari tra una zona e l’altra del paese. E fin qui non ci sono grossi problemi, ma tenete a mente che in Australia ci sono anche fusi da mezz’ora e stati che non cambiano l’ora quando si fa il passaggio da solare a legale e viceversa. Il che complica piuttosto le cose. Ad esempio in questo momento tra Perth e Sydney ci sono 3 ore di differenza mentre tra Adelaide e Sydney c’è solo mezz’ora. Ma tra Sydney e Brisbane (stessa longitudine) c’è un’ora di differenza perchè il Queensland non adotta l’ora legale. Insomma, è facile fare confusione, perciò assicuratevi sempre di specificare l’orario locale quando organizzate i vostri spostamenti.

4) Distanze: che l’Australia sia un paese grande l’ho già detto, vero? Ecco, ve lo ripeto giusto per essere sicura che abbiate capito: l’Australia è enorme! Ma enorme davvero. Se state pensando di organizzare un viaggio on the road e pensate che sia fattibile guidare da A a B in un giorno perché sulla cartina sembrano vicine, pensateci bene! Per dire, Brisbane e Sydney sembrano abbastanza vicine sulla mappa, no? Ecco, tra le due città ci sono più di 900 chilometri e vi ci vorranno almeno 10 ora di guida ininterrotta per andare da una all’altra. Le autostrade australiane sono molto monotone, spesso a una corsia sola, e guidare per lunghi periodi non è una mossa intelligente. Se volete spostarvi in macchina (e per carità, fatelo!), calcolate bene le distanze e il tempo che vi ci vorrà per farlo, ma siate abbondanti!

foto presa dal web

foto presa dal web

 

5) Clima: proprio per le dimensioni dell’Australia, se viaggiate attraverso varie zone, vi troverete a dover affrontare condizioni climatiche molto diverse. Per dire, nello stesso giorno in cui a Sydney abbiamo raggiunto i 40 gradi, in Tasmania ha nevicato! Se passate del tempo nel deserto, preparatevi per una forte escursione termica notturna. Se invece volete esplorare il nord, assicuratevi che non sia la stagione delle piogge (o portatevi impermeabile e ombrello). Se visitate Melbourne o Sydney, aspettatevi 4 stagioni in un giorno, e così via. Fate i vostri compiti, informatevi sul clima solito nel periodo in cui vorreste viaggiare, in tutte le parti del paese che attraverserete.

6) Passare la dogana: se avete visto qualche episodio di Border Security saprete che l’Australia è molto attenta a cosa portate nel paese. Negli aeroporti i vostri bagagli verranno ispezionati scrupolosamente e vi verrà chiesto di dichiarare un numero impressionante di oggetti, che vanno al di là del semplice cibo. Ma fate attenzione, perché ci sono limitazioni anche su cosa potete importare anche tra stato e stato, e anche via terra. Se passate il “confine” tra South Australia e Victoria, per dire, dovrete gettare tutta la frutta e la verdura in appositi bidoni, per evitare la contaminazione da uno stato all’altro. Il motto è “eat it or bin it”, ovvero mangiate quello che avete all’istante e sul luogo, oppure buttatelo. Se veniste trovati in possesso di beni proibiti oltre la zona di tolleranza, rischiate multe salate!

7) Animali pericolosi: il fatto che l’Australia sia piena di animali pericolosi è forse uno dei più grandi stereotipi su questo paese. Ed è anche vero al 100%. L’Australia è un paese pericoloso da questo punto di vista: tra ragni, serpenti, meduse, squali e coccodrilli, i modi per morire soffrire non mancano di certo. Seguite la regola generale di non mettere le mani dove non potete vedere, fate rumore quando camminate nel bush e non fate mai il bagno se ci sono cartelli che vi informano di eventuali animali pericolosi. Siete in Australia per una vacanza, non rovinatevela facendo gli idioti! Detto questo, in 6 anni di Australia non sono mai stata morsa, punta o mangiata da niente, quindi basta usare un minimo di senso comune per viaggiare in tutta sicurezza!

8) Il sole non scherza: il sole in Australia è molto forte, lo scoprirete sulla vostra pelle. L’unico modo per proteggervi è indossare sempre maglietta, cappello, occhiali da sole e crema solare con fattore di protezione non inferiore a 30. Se passate l’intera giornata all’aperto, dovrete riapplicare la crema solare regolarmente, così come dopo ogni bagno. So che questo vi sembra ovvio e forse anche esagerato, ma credetemi: il sole qui è molto più forte che in Italia perché ci troviamo proprio sotto il buco dell’ozono. Se state sotto il sole senza crema solare vi brucerete, e anche di brutto! E non c’è davvero modo peggiore di rovinarvi le vacanze!

9) Si mangia presto: come regola generale, in Australia si cena presto. L’orario di punta è intorno alle 7 e le cucine dei ristoranti chiudono presto, solitamente entro le 9. Dopo quest’ora troverete ben poco aperto, forse qualche pub e poco altro. Il mio consiglio è di mangiare presto, come i locali, e poi continuare le vostre esplorazioni dopo cena, per evitare di rischiare di rimanere a stomaco vuoto dopo un’intera giornata passata a fare i turisti. Anche i negozi e i locali pubblici come banche, musei, etc chiuderanno piuttosto presto, di solito tra le 5 e le 6, mentre i supermercati solitamente stanno aperti fino alle 10/11 di sera. Calcolate bene i vostri orari!

10) Nuotate in sicurezza: le popolari spiagge australiane nascondono insidiosi pericoli come forti correnti dette “rips”. Evitatele nuotando tra le bandierine rosse e gialle, che indicano la zona più sicura per fare il bagno e quelle sorvegliate dai bagnini con le loro divise gialle e rosse. Non nuotate mai da soli, di notte, sotto l’effetto di alcool o dopo un pasto. Controllare sempre la profondità dell’acqua prima di tuffarvi e non correte a gettarvi in acqua dalla spiaggia. Le spiagge di Sydney ad esempio, per quanto belle, sono molto insidiose, con correnti forte ed onde alte: se non siete esperti nuotatori, meglio che vi godiate l’acqua da riva oppure in una delle moltissime piscine di roccia presenti lungo la costa.

Che dite, vi ho spaventato? No dai, non volevo certo scoraggiarvi dal visitare questo splendido paese. E ora che siete preparati per quello che l’Australia ha in serbo per voi, potete preparare le valige (e non dimenticatevi la crema solare!) e venirmi a trovare!

Claudia, Australia

Loading...

Author

Claudia Australia

Claudia Australia

Viaggiatrice da sempre, ho studiato e vissuto negli Stati Uniti e Francia, prima di raggiungere definitivamente il mio bell’avvocato in Australia. Dal 2011 chiamo casa questo strambo ma spettacolare paese a testa in giù, e casa lo è diventata ancora di più da quando sono diventata cittadina australiana! Sono all’ultimo anno di un Dottorato di Ricerca, e a breve dovrò seriamente pensare a cosa fare “da grande”. Ma per il momento mi godo la mia vita quaggiù, alla scoperta di paesaggi mozzafiato e una cultura veramente unica, di cui racconto nel mio blog personale Diario dal Mondo

5 Comments

    • Ti auguro di riuscirci a tornare presto! Tanto l’Australia è qui, non si muove!

  • Molto vero! Per fortuna ho avuto la tua virtuale assistenza nel mio viaggio Down Under, è stata davvero preziosa. E chissà che la prossima volta non si riesca a vederci!

  • Tra circa due mesi tornerò in Australia e non vedo l’ora!!
    Questa terra mi ha rubato il cuore.
    Grazie per i consigli, ripassare le “regole base” non fa mai male 😉

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */