Guests Reinventarsi

Your move cultural exchanges di Cristina

Avatar
Written by Guest

Reinventarsi, creare, crescere: queste tre parole, questi movimenti ci piacciono sempre tanto e non potevamo non ospitare Cristina che ci presenta il suo bellissimo progetto. Seguitela sul suo blog Your Move Cultural Exchanges e sulla sua pagina Facebook

Allora, da dove iniziare a condividere la mia esperienza di vita all’estero? Vabbè iniziamo da qui…

I miei familiari ed i miei amici italiani dicono di me che sono coraggiosa, gli amici francesi dicono che sono piene di risorse. Vi state chiedendo perché?

Sono originaria della provincia di Asti e qualche anno fa, ovvero nel lontano 2003 dopo gli studi, ho sentito l’esigenza di allargare gli orizzonti, viaggiare e confrontarmi con nuove realtà.

Grazie ad un soggiorno all’estero come ragazza alla pari a Parigi, mi sono impregnata dello stile di vita « à la française », ho perfezionato la lingua e ho scoperto nuovi interessi. Questa esperienza di vita è stata indimenticabile, così l’anno successivo, seguendo lo stesso percorso, mi sono trasferita nella vivace e giovane Dublino per migliorare l’inglese.

Di ritorno a Parigi, dove vivo ormai da 11 anni, ho lavorato in varie posizioni commerciali per importanti gruppi internazionali e nonostante avessi il posto fisso, continuavo ad avere un’idea che mi ronzava in testa, ma come fare, da dove iniziare?

Vi state chiedendo qual è quest’idea? Ancora un po’ di suspense…

Come molte di voi, ero iscritta a delle newsletter, ed una sera, per esattezza una domenica sera leggo per intero l’email e guardo il video allegato, un Ted Talks sul tema dei « Late bloomers ». In italiano si potrebbe tradurre con « fioritura tardiva », una persona che si rivela o fiorisce più tardi (come un bambino che inizia a parlare o a camminare dopo gli altri).

Late bloomers, questa parola così carina in inglese mi rispecchia pienamente e mi dico: ma sono proprio io! Beh, all’epoca avevo 39 anni e adesso ne ho 41.

Come avrete capito, il tema della conferenza è stata una rivelazione, mi ha aperto gli occhi e mi ha dato una carica in più, proprio quello che mi ci voleva.

Dopo un lungo lavoro di ricerca, business plan, formazione, conferenze e molto altro mi sono iscritta come auto-entrepreneur e ho creato YOUR MOVE CULTURAL EXCHANGES con lo scopo di promuovere gli scambi culturali e i soggiorni linguistici alla pari.

L’intento era di coniugare la mia passione per le lingue avendo vissuto in 3 Paesi diversi con la mia esperienza di ragazza alla pari, e accompagnare i giovani nel pianificare il progetto di scambio culturale, al fine di scoprire nuove culture e valorizzare il proprio percorso di studi.

Il mio obiettivo? Rendere il mondo un posto migliore grazie alla diversità culturale.

Per chiudere il cerchio: sono coraggiosa perché sono partita dall’Italia con delle conoscenze linguistiche basilari, non avevo un lavoro e non conoscevo nessuno a parte la host family che mi aveva ospitato come ragazza alla pari nella periferia parigina. Mi sono adattata alla mia nuova vita, ho costruito poco a poco una cerchia di amici, e parallelamente al lavoro ho ripreso gli studi in Francia.

Sono piena di risorse perché riesco a destreggiarmi (più o meno bene) nelle situazioni più difficili, a tutto c’è una soluzione. Sono fondamentalmente un’ottimista, basta vedere le cose da una prospettiva diversa. Ho sempre un sacco di idee che mi passano per la mente e mi ci vorrebbero delle giornate fatte di 48 ore per fare tutto.

Vivere lontano dai propri affetti non è sempre facile ma è una meravigliosa avventura.

E ricordate che non è mai troppo tardi per trovare la propria strada e reinventarsi!

Buona vita a tutte, ovunque voi siate & Let’s rock!

Cristina, Parigi

Loading...

Author

Avatar

Guest

Se anche tu sei come noi una #adieffina per il mondo, alle prese con nuove abitudini, costumi, lingua e fusi sei la persona che fa per noi. Raccontaci la tua storia, chiacchiera con noi, allarga i nostri orizzonti. Questo spazio è tutto per te .

4 Comments

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */