Tips&Tricks

Se non li sai, ti perdi qualcosa: gli idiomi americani

Claudia Wisconsin
Written by Claudia Wisconsin

Questo mese vi porto alla scoperta di espressioni idiomatiche usate nel linguaggio inglese americano di tutti i giorni.

Alcuni mesi fa vi avevo parlato già degli acronimi da conoscere quando si parla o impara l’ inglese Americano. Ecco il link se ve lo eravate perso.

La lista di idiomi sarebbe lunghissima, e quella di questo post non è certo completa.

Infatti sul mio blog la lista sta diventando una specie di dizionario da consultare quando si incontra una di queste espressioni e non si sa cosa cavoli voglia dire. È una pagina a cui hanno contribuito anche moltissimi lettori ed è in continua evoluzione.

Ne faccio un estratto qui per voi.

Devo premettere che molte espressioni italiane esistono anche nella lingua parlata inglese (americana), anche se magari con qualche variazione che poi alla fine è anche rappresentativa di come si vive qui.

Un esempio? Il nostro “Tocca ferro” diventa “Knock on wood”  bussa sul legno, che qui è sicuramente più a disposizione del ferro: pensate solo alle case, che sono fatte di legno!

Per scrivere questo post allora mi sono basata, non sulle espressioni  più usate, ma su quelle più strane e divertenti.

Le espressioni idiomatiche rendono viva una lingua, perchè parlano della cultura di un paese, in questo caso degli Stati Uniti. Nella mia lista ne leggerete che derivano dal football, sport molto amato qui, altre tratte dalla tradizione contadina, altre ancora chiaramente derivanti dagli anni in cui si andava alla scoperta del selvaggio West.

Alcune di queste espressioni non sono politically correct, quindi non vengono più usate, altre sono così usate che hanno quasi perso la loro origine idiomatica.

Ecco allora la mia lista per Amiche di Fuso:

             

Apple of my eye: qualcosa o qualcuno che si considera  perfetto

B

To go ballistic: dare di matto

C

To go commando: andare in giro senza mutande

D

It’s a downer: qualcosa di deprimente

              

Elephant in the room: un grosso problema

F

Find your feet: abituarsi a qualcosa di nuovo

G

The girls: il seno femminile

                   

Hit the sack: andare a dormire

I

It’s not over until the fat lady sings:  finchè c’è vita, c’è speranza

J

Jump on the bandwagon: fare qualcosa che tutti fanno, in modo da stare nel mucchio e non farsi notare

K

Keep your chin up: non ti demoralizzare

L          

Lip service: solo parole, per far piacere a qualcun altro

M

Mutton dressed as a lamb: una persona che vuole apparire più giovane di quello che è.

N

In a nutshell: per riassumere

O

Once in a blue moon: molto raramente, come la luna blu

P            

Pet peeve : una cosa particolarmente fastidiosa per una persona

Q

To quash: interrompere qualcuno o qualcosa con la forza

                       

Raining cats and dogs: piovere a catinelle

S

Spending spree: spese folli

T

Twist someone’s arm: convicere chi non è molto convinto

U                   

Underdog: qualcuno che partecipa ad una gara senza possibiltà di vincere

W   

Whole nine yards: andare fino in fondo,  fare tutto il possibile

Y

Your guess is as good as mine: quando non si sa la risposta

Z

Zany: una persona eccentrica.

Ecco che sono arrivata alla fine. Se mancano delle lettere è perchè non ho trovato espressioni idiomatiche con esse.

Conoscevate già le espressioni idiomatiche di questo post? Le usate quando parlate inglese? Quali di queste vi hanno fatto particolarmente ridere? Di quante avete trovato il corrispondente italiano?

Claudia, Wisconsin

Loading...

Author

Claudia Wisconsin

Claudia Wisconsin

Una parola che mi definisce è matura. Di testa? No, d’età. Piemontese di nascita, sono da più di 20 anni negli USA. Ho una figlia ormai all’università, un marito, niente animali in casa, ma uno zoo in giardino. Mi sono ritrovata da questa parte dell’oceano per seguire mio marito per il suo lavoro e siamo ancora qui insieme. Amo leggere, camminare nella natura e sono in un certo senso creativa. Anche se faccio tutto senza essere brava a fare niente. Insegno la nostra bella lingua e cultura all’università e parlo della mia vita negli USA nel mio blog personale Un'alessandrina in America.

6 Comments

  • Ahimè, ne conoscevo solo uno: Rai ing cats and dogs. Ma è una vita che non vado/vivo negli USA. Comunque grazie, potrebbero servirmi in futuro. Non si sa mai!

    • Allora devi ritornare in USA per “rimpolpare ” il tuo vocabolario degli idiomi! Comunque, di espressioni ce ne sono cosi` tante che secondo me neanche chi e` nato qui le conosce tutte…Claudia

  • Ahimè, ne conoscevo solo uno: Rai ing cats and dogs. Ma è una vita che non vado/vivo negli USA. Comunque grazie, potrebbero servirmi in futuro. Non si sa mai!

  • Value for money = bang for your buck;
    not too smart= not the sharpest knife in the drawer;
    gay or straight= Martini straight or with a twist.

    • Ciao! Scusa se ti rispondo solo ora!
      Grazie per le aggiunte!!!!
      L’ultima espressione non l’avevo mai sentita, ma davvero questa fa parte delle “not politically correct” ! Claudia

Dicci cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */